od

vedi o 2.

oda

vedi ode

leggi

odalisca

s.f. nell'impero ottomano, schiava addetta al servizio di donne d'alta condizione sociale | (estens.) concubina di pascià o sultani. 

leggi

odassismo

s.m. (med.) sensazione di fastidio che precede l'eruzione dei denti. 

leggi

ode

ant. oda, s.f. nella poesia greca e latina, componimento lirico con struttura metrica variabile; in grecia era anche accompagnato dalla musica: le odi di saffo , di orazio | nella poesia italiana, componimento poetico costituito di strofe di cinque o sei versi. 

leggi

odeon

s.m. invar. , o odeo , s.m. [pl. odèa] edificio coperto, simile a un piccolo teatro, destinato nell'antica grecia e in roma a concerti musicali. 

leggi

odeporico

agg. [pl. m. -ci] (rar.) che riguarda un viaggio: diario odeporico s.m. il resoconto, la descrizione di un viaggio. 

leggi

odiabile

agg. che si può odiare, che merita di essere odiato. 

leggi

odiare

v. tr. [io òdio ecc.] (1) avere in odio: odiare un nemico ; farsi odiare | odiare a morte , tanto da desiderare la morte di chi si odia; (iperb.) odiare profondamente, detestare (2) provare avversione o ripugnanza per qualcosa: odiare le polemiche , le formalità ; odiare ogni forma d'ipocrisia | odiarsi v. rifl. odiare sé stesso, per rimorso o altro | v. rifl. provare un reciproco sentimento di odio. 

leggi

odiato

part. pass. di odiare agg. che è oggetto di odio: l'odiato tiranno.  

leggi

odiatore

agg. e s.m. [f. -trice] (non com.) che, chi odia. 

leggi

Sitemap