ofelimità

s.f. (econ.) termine proposto da v. pareto (1848-1923) in luogo di 'utilità', per indicare l'intensità delle preferenze di un individuo rispetto a diverse combinazioni di beni.

Sitemap