paese

s.m.

1.  territorio piuttosto esteso che si presenta omogeneo sotto un determinato aspetto: paese montuoso , boscoso , pianeggiante ; un paese popoloso , disabitato ; paesi settentrionali , mediterranei ; paesi caldi , freddi

2.  in partic., il territorio di uno stato, considerato in relazione alle sue caratteristiche geografiche, ai suoi abitanti, alle istituzioni che lo governano; per estens., nazione, patria: l'italia è uno dei paesi più belli del mondo ; l'inghilterra ha una grande tradizione di paese liberale ; i paesi scandinavi , del terzo mondo ; amare il proprio paese ; il bel paese , per antonomasia, l'italia; paesi bassi , oggi, denominazione propria dell'olanda (un tempo, il territorio che attualmente corrisponde all'olanda e al belgio) | nell'uso giornalistico: paese legale , quello che si esprime attraverso la rappresentanza parlamentare e le istituzioni che ne derivano; paese reale , quello che esprime la volontà e i bisogni diretti dei cittadini, considerato nel possibile contrasto con le istituzioni rappresentative

3.  piccolo centro abitato; la popolazione che vi vive (in contrapposizione a città): paese di mare , di montagna ; il paese natio ; gente , usanze di paese | paese di cuccagna , luogo mitico dove si vive nell'abbondanza senza dover lavorare | mandare qualcuno , qualcosa a quel paese , (fig.) mandare al diavolo; anche, spazientirsi con qualcuno o per qualcosa abbandonandone la cura ' prov. : paese che vai, usanza che trovi , ogni luogo ha i suoi usi e bisogna adattarvisi. dim. paesello , paesetto , paesino , paesuccio accr. paesone , paesotto pegg. paesaccio , paesucolo.

paesaggio

s.m.  (1) aspetto di un luogo, di un territorio quale appare quando lo si abbraccia con lo sguardo: un paesaggio ridente , pittoresco , brullo , animato ; ammirare il paesaggio ; godere le bellezze del paesaggio  (2) (geog.) particolare conformazione di un territorio che risulta dall'insieme degli aspetti fisici, biologici e antropici: paesaggio marino , montano , desertico , glaciale , urbano | tutela del paesaggio , (dir.) il principio giuridico e l'insieme delle norme a difesa...

leggi

paesaggismo

s.m. il genere della pittura di paesaggi; lo stile particolare di un pittore di paesaggi: il paesaggismo tedesco dell'ottocento ; il paesaggismo di segantini | (estens.) in letteratura, la descrizione, l'evocazione di paesaggi. 

leggi

paesaggista

s.m. e f. [pl. m. -sti] pittore o fotografo di paesaggi; paesista | (estens.) scrittore che rappresenta, evoca paesaggi: fogazzaro è un buon paesaggista | anche come agg. in luogo di paesaggistico.  

leggi

paesaggistica

s.f.  (1) l'arte e la tecnica pittorica o fotografica della rappresentazione o ripresa di paesaggi (2) insieme di opere paesaggistiche. 

leggi

paesaggistico

agg. [pl. m. -ci] (1) che concerne il paesaggio: bellezze paesaggistiche  (2) che concerne la pittura o la fotografia di paesaggi § paesaggisticamente avv. dal punto di vista del paesaggio. 

leggi

paesanismo

s.m. l'essere paesano; gusto paesano. 

leggi

paesano

agg. di paese, proprio di un paese: gente , cucina paesana | alla paesana , secondo il costume di paese; con semplicità, alla buona s.m. [f. -a] (1) abitante di paese (talora con sfumatura spreg.) (2) (region.) compaesano § paesanamente avv. in modo paesano, alla paesana. 

leggi

paesista

s.m. e f. [pl. m. -sti] paesaggista. 

leggi

paesistico

agg. [pl. m. -ci] paesaggistico § paesisticamente avv. per ciò che riguarda il paesaggio. 

leggi

Sitemap