paranco

ant. palanco, s.m. [pl. -chi] apparecchio usato per sollevare grossi pesi demoltiplicando lo sforzo; è costituito nel tipo più semplice da due bozzelli, uno fisso e l'altro mobile, portanti una o più pulegge nelle cui gole scorrono le catene o le funi di trazione.

parancare

v. intr. [io paranco , tu paranchi ecc. ; aus. avere] lavorare con paranchi. 

leggi

cappone

o capone, s.m. (mar.) grosso paranco di prora usato per sollevare l'ancora. 

leggi

taglia

s.f. (mar.) grosso paranco composto di una serie di carrucole fisse e mobili. 

leggi

caliorna

o calorna, s.f. (mar.) paranco con un bozzello triplo e uno doppio usato per sollevare grossi pesi e per tesare i cavi di ormeggio. 

leggi

sferire

v. tr. [io sferisco , tu sferisci ecc.] (mar.) staccare, slacciare: sferire le vele , toglierle da pennoni, draglie, stralli; sferire un paranco , sfilarne i cavi dai bozzelli. 

leggi

Sitemap