qualcuno

meno com. qualcheduno, pron. indef. [solo sing. ; si tronca davanti ad altro e si elide davanti ad altra : qualcun altro , qualcun'altra ; nell'uso tosc. o lett. si tronca anche davanti a consonante] indica numero indeterminato ma di solito non grande; si riferisce sia a persone sia a cose: ho letto qualcuno dei suoi romanzi ; se ti occorrono delle matite puoi trovarne qualcuna sul mio tavolo ; conosci qualcuno dei suoi amici? ; solo qualcuno riuscì a salvarsi , pochi; qualcuno è del nostro parere, altri no , alcuni, certi | può indicare anche una sola persona o riferirsi a una cosa sola: qualcuno ha bussato ; c'è qualcuno che ti aspetta ; se telefonasse qualcuno, avvertimi ; deve avergli giocato qualcuno dei suoi soliti scherzi ; c'è qualcuno? , entrando in una stanza o chiamando dall'esterno; qualcuno di famiglia , una persona di famiglia; ne ha combinata qualcuna delle sue , una delle sue solite azioni | seguito da altro , altra : ne hai qualcun altro da darmi? ; qualcun altro , qualcun'altra potrebbe farlo s. m. e f. persona importante: essere , diventare , credersi qualcuno agg. indef. (ant.) qualche: i' son pregion; ma se pietà ancor serba / l'arco tuo saldo e qualcuna saetta (petrarca canz. cxxi, 7-8).

abbaiata

s.f.  (1) un abbaiare prolungato (2) (fig.) il gridare contro qualcuno per rimproverarlo, beffarlo o sim. 

leggi

abominazione

meno com. abbominazione, s.f.  (1) l'abominare, il detestare: provare , avere abominazione per qualcuno o qualcosa  (2) la cosa o la persona abominata, disprezzata. 

leggi

abbonare

v. tr. [io abbòno ecc.] fare un abbonamento a favore di qualcuno | abbonarsi v. rifl. contrarre un abbonamento: abbonarsi a un quotidiano , alla televisione.  

leggi

Sitemap