qualsiasi

agg. indef. e f. [pl. invar. , se posposto al sostantivo; se premesso, qualsiansi , il cui uso è comunque raro] qualunque, quale che sia: farei qualsiasi cosa per lui ; verrò con qualsiasi tempo ; telefonami in qualsiasi momento ; la pagherei a qualsiasi prezzo ; un giorno qualsiasi della prossima settimana ; chiedere a delle persone qualsiasi | con valore limitativo: è un libro qualsiasi , come tanti altri, di nessun valore | agg. rel. indef. m. e f. qualunque, l'uno o l'altro che (è seguito dal verbo al congiunt. o, nell'uso ant., anche all'indic.): farò qualsiasi cosa tu voglia.

aerogiro

s.m. qualsiasi aeromobile con superfici sostentatrici rotanti (p. e. l'elicottero). 

leggi

adenopatia

s.f. (med.) qualsiasi malattia delle ghiandole, soprattutto di quelle linfatiche. 

leggi

advertisement

anche abbr. in ad, s.m. invar. annuncio pubblicitario (di qualsiasi tipo). 

leggi

aconcettuale

agg. non concettuale, estraneo a qualsiasi forma di determinazione concettuale: arte aconcettuale.  

leggi

aerodina

o aerodine, s.f. qualsiasi aeromobile più pesante dell'aria, che si sostenga in volo utilizzando principalmente forze aerodinamiche. 

leggi

adamante

o adamas [a-da-màs], s.m. (ant. , lett.) (1) diamante (2) ferro, acciaio; per estens., qualsiasi metallo assai duro (3) calamita. 

leggi

ad usum delphini

loc. agg. invar. si dice di un testo (poi, per estens., di qualsiasi altra cosa) adattato e manipolato per interessi di parte. 

leggi

agitatore

s.m.  (1) [f. -trice] chi eccita, turba; in partic. chi incita ad azioni politiche di protesta (2) qualsiasi strumento usato in laboratorio o nell'industria per agitare e mescolare. 

leggi

Sitemap