qualunque

agg. indef. e f. [solo sing.] l'uno o l'altro che sia, non importa quale; ogni: qualunque persona agirebbe così ; farebbe qualunque cosa pur di aiutarlo ; telefonami a qualunque ora ; partirò domani con qualunque mezzo ; qualunque altra avrebbe risposto così ; sarebbe capace di qualunque inganno ; l'otterrò a qualunque costo ; dammi un giornale qualunque ; uno qualunque di voi potrebbe farlo ; una ragione , un motivo qualunque | con valore limitativo: un uomo , un impiegato qualunque , comune, come tanti altri; l'uomo qualunque , l'uomo medio, l'uomo della strada | agg. rel. indef. m. e f. l'uno o l'altro che; quale che (è seguito dal verbo al congiunt. o, nell'uso ant., anche all'indic.): qualunque persona telefonasse, avvertimi ; qualunque cosa egli dica, ha torto ; qualunque sia il motivo che lo ha spinto a ciò, sono pronto a capirlo | nell'uso ant., anche riferito a plurale: qualunque essi siano pron. rel. indef. m. e f. (ant.) chiunque: ed è mestier ch'el senta / qualunque passa, come pesa, pria (dante inf. xxiii, 119-120).

ateismo

s.m. negazione dell'esistenza di dio o di qualunque realtà trascendente l'uomo | concezione filosofica fondata su tale postulato. 

leggi

ascesso

s.m. (med.) raccolta di pus che si forma in una qualunque parte del corpo in seguito a infezione. 

leggi

appigliarsi

v. rifl. [io mi appìglio ecc.] attaccarsi, aggrapparsi (anche fig.): appigliarsi a un ramo , a qualunque pretesto | v. rifl. appiccarsi, abbarbicarsi, attecchire: l'appigliarsi del fuoco , di un innesto.  

leggi

astatica

s.f. (fis.) parte della statica che studia l'equilibrio di sistemi o di corpi soggetti a forze tali che qualunque loro punto può consentire una posizione di equilibrio. 

leggi

anestetico

agg. [pl. m. -ci] di anestesia; che procura anestesia s.m.  (1) (farm.) sostanza atta a diminuire o a eliminare la sensibilità (2) (fig.) qualunque cosa attenui l'ansia. 

leggi

qualunquismo

s.m.  (1) movimento politico italiano dei primi anni del secondo dopoguerra, polemico nei confronti della democrazia, del regime partitico, di ogni ideologia (2) (estens.) atteggiamento di indifferenza o sfiducia nei confronti della politica e del sistema dei partiti, che si manifesta in prese di posizioni semplicistiche nei confronti dello stato o del governo. 

leggi

qualunquista

s.m. e f. [pl. m. -sti] (1) sostenitore del qualunquismo (2) (estens.) chi dimostra qualunquismo | usato anche come agg. in luogo di qualunquistico : mentalità qualunquista.  

leggi

qualunquistico

agg. [pl. m. -ci] che concerne il qualunquismo; di, da qualunquista: idee qualunquistiche § qualunquisticamente avv. in modo qualunquistico, generico, semplicistico. 

leggi

Sitemap