quattro

agg. num.

1.  numero naturale che corrisponde a tre unità più una; nella numerazione araba è rappresentato da 4, in quella romana da iv: le quattro stagioni ; i quattro vangeli ; i quattro punti cardinali ; animali a quattro zampe ; le quattro operazioni aritmetiche | sottintendendo il sostantivo: mettersi in fila per quattro , persone; un servizio da caffè per quattro , persone; rompere , dividere in quattro , parti; bob a quattro , posti; carrozza , tiro a quattro , cavalli

2.  posposto al sostantivo, con valore di ordinale: l'articolo quattro della costituzione ; la citazione è a pagina quattro | sottintendendo il sostantivo: le (ore) quattro , antimeridiane o pomeridiane

3.  indica un numero indeterminato, col significato di alcuni , pochi : lavorare per quattro soldi ; ho venduto quelle quattro cianfrusaglie per liberare la casa | farsi in quattro per qualcuno , (fig.) adoperarsi in ogni modo per essergli utile | dirne quattro a qualcuno , (fig.) sgridarlo, trattarlo duramente | fare il diavolo a quattro , (fig.) fare gran baccano, buttare tutto sottosopra s.m. invar.

4.  il numero quattro | in quattro e quattr'otto , in poco tempo, in un attimo, alla svelta, su due piedi: ha fatto tutto in quattro e quattr'otto | essere vero come due e due fanno quattro , essere assolutamente vero | prov. : non dire quattro se non l'hai nel sacco , non ritenere ben riuscito o risolto ciò che non è ancora giunto a termine

5.  la cifra o le lettere che rappresentano il numero quattro

6.  voto scolastico di grave insufficienza: prendere quattro in latino

7.  nel canottaggio, imbarcazione a remi per quattro vogatori: quattro con , senza , a seconda che vi sia o no il timoniere

8.  la carta da gioco contrassegnata da quattro segni; nei dadi, la faccia segnata con quattro punti.

quattrocchi

o quattr'occhi, s.m.  (1) (scherz.) persona che porta gli occhiali (2) anatra selvatica dal piumaggio variopinto, verde sul capo, con due caratteristiche macchie bianche ovali sotto gli occhi (ord. anseriformi) (3) a quattr'occhi , da solo a solo, senza testimoni; per estens., in confidenza, in segreto: parlare con qualcuno a quattr'occhi ; raccontare qualcosa a quattr'occhi.  

leggi

quattrocentesco

agg. [pl. m. -schi] del quattrocento (sec. xv): la pittura quattrocentesca.  

leggi

quattrocentesimo

agg. num. che in una serie occupa il posto numero quattrocento; è rappresentato da 400° nella numerazione araba, da cd in quella romana s.m.  (1) la quattrocentesima parte dell'unità (2) [f. -a] chi viene al quattrocentesimo posto in un ordine, in una graduatoria. 

leggi

quattrocentino

agg. in bibliografia, del quattrocento: (edizione) quattrocentina , incunabolo. 

leggi

quattrocentista

s.m. e f. [pl. m. -sti] (1) scrittore, artista del quattrocento (2) chi studia o è esperto della storia, della civiltà, dell'arte del quattrocento (3) (sport) atleta specializzato nella corsa dei 400 metri piani; nuotatore dei 400 metri stile libero. 

leggi

quattrocentistico

agg. [pl. m. -ci] proprio del quattrocento, dei quattrocentisti. 

leggi

quattrocento

agg. num.  (1) numero naturale corrispondente a quattro centinaia; nella numerazione araba è rappresentato da 400, in quella romana da cd: un libro di quattrocento pagine ; la gara dei quattrocento metri  (2) posposto al sostantivo, con valore di ordinale: l'indice del volume è a pagina quattrocento s.m. invar.  (3) il numero quattrocento (4) le cifre o le lettere che rappresentano il numero quattrocento (5) il quattrocento , il sec. xv. 

leggi

quattrofoglie

s.m. invar. (arald.) figura che rappresenta un fiore di quattro petali senza bottone. 

leggi

quattromila

agg. num. numero naturale che corrisponde a quattro migliaia; nella numerazione araba è rappresentato da 4000, in quella romana da iv quattromila: un monte che supera i quattromila metri s.m.  (1) il numero quattromila (2) le cifre o le lettere che rappresentano il quattromila. 

leggi

abomaso

s.m. l'ultima delle quattro sacche dello stomaco dei ruminanti. 

leggi

avellana

s.f.  (1) nocciola (2) (arald.) figurazione composta da quattro nocciole riunite in forma di croce. 

leggi

autoveicolo

s.m. mezzo di trasporto su strada, a quattro o più ruote, azionato da motore proprio. 

leggi

automobile

s.f. veicolo a motore a quattro ruote, adibito al trasporto su strada di un numero limitato di persone: l'industria dell'automobile. dim. automobilina.  

leggi

arrestato

(1) part. pass. di arrestare (2) agg. (arald.) si dice dell'animale raffigurato fermo sulle quattro zampe s.m. [f. -a] persona in stato di arresto. 

leggi

quattrinaio

agg. e s.m. [f. -a] (fam.) che, chi possiede molti quattrini ed è avido di averne sempre di più. 

leggi

quattrinella

s.f. pianta erbacea con fusto e rami allungati e sdraiati, piccoli fiori gialli e foglie rotonde; cresce spontanea in europa, ma talora viene anche coltivata a scopo ornamentale (fam. primulacee). 

leggi

quattrino

s.m.  (1) moneta di rame del valore di quattro denari coniata più volte in italia fra il xiii e il xix sec. (2) (estens.) moneta di poco valore: non ho un quattrino ; gli ho restituito fino all'ultimo quattrino ; è rimasto senza il becco di un quattrino | non valere un quattrino , non valere nulla | bastare un quattrino , (fig.) un'inezia, pochissimo: basta un quattrino perché dia in escandescenze  (3) pl. denaro: essere a corto di quattrini ; buttare via tempo e...

leggi

quattrinoso

agg. (fam.) ricco, danaroso. 

leggi

Sitemap