quei

pron. dimostr. m. sing. (lett.) lo stesso che quegli (si usa solo davanti ai vocaboli che cominciano per consonante): ché non soccorri quei che t'amò tanto (dante inf. ii, 104).

quello

o quel (davanti ai vocaboli che cominciano per consonante che non sia s impura, gn , ps , x , z), agg. dimostr. [pl. m. quegli (ant. quelli) o quei (lett. o tosc. que') negli stessi casi in cui si usa quel ; precede sempre il sostantivo] (1) indica persona o cosa lontana, nel tempo o nello spazio, sia da chi parla sia da chi ascolta: dammi quel libro ; quelle chiavi sono mie ; quei ragazzi sono troppo indisciplinati ; che cosa vuoi che sappiano fare...

leggi

quebracho

s.m. invar.  (1) albero originario dell'america meridionale, che dà un legno durissimo usato per fabbricare bocce, mobili e altri oggetti resistenti, e per estrarne tannino (fam. apocinacee) (2) il legno che si ricava da tale albero (3) estratto ricco di tannino che si ricava dal legno dell'albero ed è impiegato nella concia delle pelli. 

leggi

quechua

agg. e s.m. invar. si dice di una popolazione amerindia degli alti paesi andini (perù, bolivia, ecuador) le cui città-stato furono unificate dal clan degli incas a partire dal sec. xiv, e di tutto ciò che a essa appartiene o si riferisce: lingua quechua , importante gruppo linguistico della regione andina. 

leggi

queen

s.f. invar. la donna, nelle carte da gioco francesi. 

leggi

quegli

ant. quelli, pron. dimostr. m. sing. (lett.) quella persona, con riferimento a qualcuno che è lontano da chi parla (si usa quasi esclusivamente come sogg.): don abbondio gli andò dietro, e, mentre quegli girava la chiave nella toppa, se gli accostò. .. (manzoni p. s. ii). 

leggi

quel

vedi quello

leggi

quelli

vedi quegli

leggi

querce

vedi quercia

leggi

querceto

s.m. , non com. querceta s.f. , bosco di querce. 

leggi

quercia

tosc. querce, s.f. [pl. -ce ; tosc. -ci] (1) albero di alto fusto con foglie a margine lobato o dentato (fam. fagacee) | quercia da sughero , sughera | essere una quercia , (fig.) si dice di persona molto forte. dim. querciola , querciolo (m.) accr. quercione (m.) (2) il legno di tale albero, molto duro, usato in falegnameria e come materiale da costruzione (3) nell'uso giornalistico, il partito democratico della sinistra, che ha come simbolo una quercia. 

leggi

Sitemap