raccolto

part. pass. di raccogliere agg.

1.  stretto, tenuto insieme: capelli raccolti sulla nuca

2.  rannicchiato: stare tutto raccolto

3.  (fig.) concentrato, intento: stare raccolto in preghiera | contenuto, composto: atteggiamento raccolto ; allegrezza raccolta

4.  (fig.) tranquillo, appartato, intimo: un ambiente molto raccolto s.m. il complesso dei frutti, la quantità di cereali o foraggio raccolti nel corso dell'annata: raccolto buono , cattivo , abbondante , scarso § raccoltamente avv. con raccoglimento, con concentrazione | con compostezza.

concluso

part. pass. di concludere agg.  (1) terminato, compiuto; stabilito: l'affare è concluso ; non c'è nulla di concluso  (2) (lett.) chiuso, raccolto in sé. 

leggi

danneggiare

v. tr. [io dannéggio ecc.] recare danno materiale o morale a qualcuno o a qualcosa; guastare, rovinare (anche fig.): la siccità ha danneggiato il raccolto ; è una calunnia che danneggia la sua reputazione.  

leggi

ademprivio

s.m. uso vigente in sardegna per cui la comunità mantiene alcuni diritti sui terreni divenuti proprietà privata, spec. dopo il raccolto (pascolare, spigolare, far legna ecc). 

leggi

raccogliere

pop. o poet. raccorre, v. tr. [coniugato come cogliere] (1) prendere, sollevare qualcosa, o anche qualcuno, da terra: raccogliere un cappello , il fazzoletto ; raccogliere i feriti | raccogliere il guanto , (fig.) accettare una sfida (2) prendere qualcosa da terra, dove nasce o si trova abitualmente: raccogliere le castagne , le margherite , i funghi  (3) (fig.) trarre, ottenere: raccogliere il frutto delle proprie fatiche ; raccogliere consensi , approvazioni  (4) radunare,...

leggi

raccolta

s.f.  (1) il raccogliere i frutti della terra; i frutti raccolti: la raccolta delle mele , delle castagne ; una raccolta abbondante , scarsa  (2) (estens.) il raccogliere cose; l'insieme delle cose raccolte, spec. se a scopo di collezione: organizzare la raccolta di fondi , di firme ; fare la raccolta di francobolli , di monete ; una grande raccolta di quadri fiamminghi  (3) (med.) accumulo di materiali organici patologici in una cavità o nei tessuti: raccolta di pus  (4)...

leggi

Sitemap