sacco

s.m. [pl. -chi ; ant. o pop. tosc. le sacca f.]

1.  recipiente di tela, carta o plastica, lungo e stretto, aperto in alto, usato per conservare o trasportare materiali incoerenti, o comunque sciolti: un sacco di grano , di cemento ; la bocca , il fondo del sacco ; riempire , chiudere , caricare i sacchi | corrispondenza fuori sacco , fuorisacco ' corsa nei sacchi , nelle sagre paesane, gara di velocità in cui i concorrenti procedono a balzi, chiusi sino al busto entro un sacco ' essere , sembrare un sacco , si dice di persona dalla linea goffa ' linea a sacco , nella moda, si dice di indumento dal taglio diritto, con la vita non segnata ' mettere nel sacco , (fig.) ingannare ' vuotare il sacco , (fig.) dire senza riserve quello che si pensa, sfogarsi; confessare ' colmare il sacco , (fig.) passare i limiti ' far qualcosa con la testa nel sacco , (fig.) agire con sventatezza, alla cieca, senza cognizione di causa ' cogliere qualcuno con le mani nel sacco , (fig.) sorprenderlo in flagrante ' reggere , tenere il sacco a qualcuno , (fig.) favorirlo in qualcosa di illecito, esserne complice | prov. : non dire quattro se non l'hai nel sacco , non trarre conclusioni se non a fatto compiuto; sacco vuoto non sta in piedi , chi non mangia non è in grado di reggersi. dim. sacchetto accr. saccone pegg. saccaccio

2.  la quantità di roba contenuta in un sacco: comperare due sacchi di patate | un sacco d'ossa , (fig.) si dice di persona eccessivamente magra ' un sacco di stracci , (fig.) si dice di persona vestita molto male ' un sacco di patate , (fig.) si dice di persona goffa nei movimenti | sacchi di carbone , (astr.) regioni della via lattea apparentemente prive di stelle

3.  (fig. fam.) grande quantità: un sacco di soldi , di guai , di fandonie ; volere un sacco di bene a qualcuno ; gliene ho dette , ho date un sacco (o rafforzato un sacco e una sporta) | un sacco , (fam.) molto: un sacco bello , simpatico ; mi piace un sacco

4.  tela ruvida, grossolana con cui si fanno i sacchi; per estens., abito confezionato con tela molto rozza e indossato per penitenza, oggi solo dagli appartenenti ad alcuni ordini religiosi: vestire il sacco | tessuto a (trama di) sacco , a trama rada ed evidente

5.  (estens.) nome dato a recipienti od oggetti che ricordano la foggia di un sacco comune, o che sono adibiti a uso analogo: sacco da montagna , alpino , zaino di tela impermeabile usato dagli alpinisti, e anche da gitanti e turisti, per trasportare indumenti, viveri, attrezzi e oggetti di prima necessità sacco da bivacco , sacco di tela gommata, leggerissimo e poco ingombrante, in cui l'alpinista si infila per passare le notti all'addiaccio durante un'ascensione lunga e difficile; sacco a piuma , a pelo , sacco da bivacco foderato di pelliccia oppure imbottito di piume o di altro materiale che trattiene il calore corporeo, spesso con involucro esterno in tessuto impermeabile, così da permettere di dormire in tenda o all'aperto ' colazione al sacco , quella consumata all'aperto, durante una gita, un'escursione ecc., con i viveri generalmente portati in un sacco da montagna

6.  (sport) nel pugilato, attrezzo da allenamento, costituito da un involucro gener. in pelle riempito di sabbia, che, sospeso da terra, viene colpito per rafforzare la potenza dei pugni

7.  scherzo diffuso in collegi, caserme ecc., che consiste nel formare nel letto, con il lenzuolo di sotto, una specie di sacco invisibile all'esterno, in modo da impedire di infilarvisi completamente8 (scient.) nome di vari organi a forma di sacco; cavità, anatomica o patologica, in tessuti od organismi animali o vegetali: sacco lacrimale ; sacco amniotico , delle acque , il complesso delle membrane che racchiudono il liquido amniotico e il feto

8.  (pop.) stomaco, ventre

9.  saccheggio: il sacco di roma ; mettere a sacco una città 11 antica misura per aridi, in uso in italia, con valore oscillante tra i 73 e i 130 litri circa 12 (gerg.) mille lire.

sacca

s.f.  (1) borsa o sacco, grande e capace, di pelle, di tessuto o altro materiale flessibile, per trasportare o anche riporre viveri, biancheria e sim.: sacca da viaggio ; la sacca dei frati questuanti , dei contadini. dim. sacchetta  (2) (fig.) insenatura, rientranza: le sacche di un fiume | sacca d'aria , (aer.) vuoto d'aria (3) (mil.) spazio in cui, in seguito a una manovra di aggiramento, viene accerchiato l'esercito nemico: sacche di resistenza  (4) cavità a forma di sacco,...

leggi

saccaia

s.f. nelle fattorie, locale in cui si conservano i sacchi vuoti; anche, il bastone a cui questi sacchi vengono appesi. 

leggi

saccapane

s.m. (ant.) tascapane. 

leggi

saccarasi

s.f. (chim.) lo stesso che invertasi.  

leggi

saccardo

s.m.  (1) negli eserciti medievali, chi era addetto alle salmerie (2) (lett.) saccheggiatore, brigante. 

leggi

saccaride

s.m. (chim.) carboidrato, zucchero. 

leggi

saccarifero

agg.  (1) che contiene zucchero: bietola saccarifera  (2) inerente alla produzione dello zucchero: industria saccarifera.  

leggi

saccarificare

v. tr. [io saccarìfico , tu saccarìfichi ecc.] (chim.) trasformare i polisaccaridi in zuccheri semplici. 

leggi

saccarificazione

s.f. (chim.) operazione del saccarificare. 

leggi

Sitemap