sacra

vedi sagra.

sacro

ant. o region. sagro, agg.  (1) che si riferisce, che appartiene alla divinità che riguarda la religione e il culto: luogo sacro ; il corano è il testo sacro dei maomettani ; fuoco sacro , nell'antica roma, quello tenuto sempre acceso nei templi (anche in espressioni fig.); guerre sacre , nell'antica grecia, quelle combattute in difesa di templi o santuari; arte sacra , quella di soggetto religioso, i cui prodotti sono talora destinati al culto; musica...

leggi

sacrale

agg. che ha carattere sacro; relativo a cerimonia sacra: riti sacrali ; formula sacrale § sacralmente avv.  

leggi

sacrale

agg. (anat.) che si riferisce all'osso sacro: vertebre sacrali.  

leggi

sacralgia

s.f. (med.) dolore nella regione sacrale. 

leggi

sacralità

s.f. carattere sacro o sacrale: la sacralità di un luogo , di una tradizione.  

leggi

sacralizzare

v. tr. rendere sacro, attribuire carattere sacro. 

leggi

sacralizzazione

s.f. il sacralizzare, l'essere sacralizzato. 

leggi

sacralizzazione

s.f. (med.) fusione dell'ultima o delle due ultime vertebre lombari con l'osso sacro. 

leggi

sacramentale

ant. o region. sagramentale, agg.  (1) (teol.) che appartiene, si riferisce a un sacramento o ne deriva: efficacia , grazia sacramentale | parole sacramentali , quelle della formula di un sacramento, di un rito e sim. (2) (fig. scherz.) abituale, rituale: il suo sacramentale pisolino pomeridiano s.m. (relig.) nel cattolicesimo, rito, azione, oggetto particolare (p. e. la preghiera, la benedizione, l'acqua benedetta) che, senza avere l'efficacia intrinseca e l'origine del sacramento,...

leggi

sacramentare

ant. o region. sagramentare, v. tr. [io sacraménto ecc.] (1) (relig.) amministrare un sacramento a qualcuno: sacramentare i moribondi  (2) (non com.) giurare | (estens.) affermare con forza (3) (pop.) bestemmiare | sacramentarsi v. rifl. (relig.) ricevere i sacramenti: si sacramentò e spirò serenamente.  

leggi

sacramentario

ant. o region. sagramentario, s.m.  (1) (lit.) antico libro liturgico, usato fino al sec. x, che conteneva le parti della messa riservate al celebrante e le formule da lui usate nell'amministrazione dei sacramenti e in altre celebrazioni (2) (relig.) protestante seguace della dottrina di calvino (1509-1564) e di zwingli (1484-1531), che consideravano l'eucaristia solo un simbolo. 

leggi

Sitemap