sadiano

agg. del romanziere e filosofo francese d. -a. -f. de sade (1740-1814) o che si riferisce al suo pensiero o alla sua opera.

sadduceo

rar. saduceo, s.m. [f. -a] (relig.) appartenente all'antico partito politico-religioso ebraico che, ai tempi di gesù, era espressione dell'aristocrazia sacerdotale e, in opposizione al partito popolare dei farisei, rifiutava la tradizione orale, la resurrezione e l'esistenza degli angeli | anche come agg. : un sacerdote sadduceo.  

leggi

sadico

agg. [pl. m. -ci] del sadismo; che dimostra sadismo: istinti sadici ; piacere , gusto sadico s.m. [f. -a] chi è affetto da sadismo | (estens.) chi si diverte a tormentare o stuzzicare gli altri (anche scherz.): non fare il sadico! § sadicamente avv.  

leggi

sadismo

s.m.  (1) in sessuologia, perversione per cui il soggetto prova piacere erotico nell'infliggere maltrattamenti, violenze fisiche e umiliazioni (2) (estens.) crudeltà sottile e gratuita; piacere di tormentare gli altri con parole o atti che provochino sofferenza. 

leggi

sadomaso

s.m. e f. invar. abbr. di sadomasochista agg. invar. abbr. di sadomasochistico.  

leggi

sadomasochismo

s.m. in sessuologia, perversione per cui si associano sadismo e masochismo in uno stesso soggetto. 

leggi

sadomasochista

s.m. e f. [pl. m. -sti] (psicol.) chi è affetto da sadomasochismo | usato anche come agg. in luogo di sadomasochistico.  

leggi

sadomasochistico

agg. [pl. m. -ci] (psicol.) caratterizzato da sadomasochismo, che dimostra sadomasochismo § sadomasochisticamente avv.  

leggi

Sitemap