saldo

(1)

agg.

1.  senza rotture e quindi robusto, resistente: una trave salda | (estens.) stabile, sicuro: reggersi saldo sulle gambe ; una salda presa ; tenersi ben saldo , tenersi bene aggrappato o ben equilibrato, in modo da non cadere

2.  (fig.) fermo, costante, irremovibile: essere saldo nei propri principi , nei propri propositi | solido, valido, inoppugnabile: argomentazioni salde

3.  (poet.) che ha consistenza materiale: trattando l'ombre come cosa salda (dante purg. xxi, 136) § saldamente avv.

saldo (2)

s.m.

1.  (econ.) somma algebrica degli addebiti e degli accrediti di un conto: saldo attivo (o positivo), passivo (o negativo) | (stat.) nel bilancio demografico, differenza, in un anno, tra il numero delle unità che entrano a far parte di una popolazione e il numero delle unità che ne escono: saldo naturale , differenza tra il numero delle nascite e quello delle morti; saldo migratorio , differenza tra il numero degli espatri e quello dei rimpatri; saldo globale , comprensivo di quello naturale e di quello migratorio

2.  ultima quota, ultima parte che completa un tutto: spedire tre autocarri di merce e il saldo per ferrovia

3.  spec. pl. (estens.) rimanenze, merci che si vendono in liquidazione: saldi di fine stagione | la svendita stessa: per comprare a basso prezzo bisogna aspettare i saldi

4.  importo residuo dopo la corresponsione di acconti; per estens., estinzione di un debito residuo, e anche di un debito nel suo insieme: pagare tre rate mensili e il saldo a fine anno ; versare una somma a saldo ; provvedere al saldo di una fattura , al suo pagamento.

saldare

v. tr.  (1) congiungere insieme due o più parti in modo da formare un corpo solo: saldare un osso fratturato ; saldare i lembi di una ferita | unire pezzi metallici mediante saldatura: saldare due tubi ; saldare con lo stagno , a stagno  (2) (fig.) collegare, connettere le varie parti di un tutto: il terzo atto della commedia non è ben saldato con il resto  (3) pareggiare il dare e l'avere; pagare interamente, pagare l'ultima quota di quanto dovuto: saldare il conto del sarto , un...

leggi

salda

s.f.  (1) soluzione acquosa di amido, gomma arabica o altri materiali viscosi, usata per dare rigidità ai tessuti o alla biancheria stirata (2) (chim.) soluzione acquosa diluita di amido, usata come indicatore della presenza di iodio in un composto, anche in minime tracce. 

leggi

salda

s.f. (tosc.) terreno non lavorato e lasciato a pascolo. 

leggi

saldabile

agg. che si può saldare. 

leggi

saldabilità

s.f. l'essere saldabile. 

leggi

saldacontista

s.m. e f. [pl. m. -sti] (comm.) contabile addetto alla tenuta dei saldaconti. 

leggi

saldaconto

o saldaconti, s.m. (comm.) (1) libro contabile di un'azienda in cui vengono registrati tutti i movimenti relativi ai crediti e ai debiti (2) in un'azienda, l'ufficio preposto alla contabilità della clientela e, in partic., alle pratiche necessarie all'esazione dei crediti relativi. 

leggi

saldamento

s.m. (non com.) (1) il saldare, il saldarsi, l'essere saldato (2) (med.) cicatrizzazione. 

leggi

saldatoio

s.m. utensile per saldare. 

leggi

Sitemap