sinistro

agg.

1.  si dice di ciò che nel corpo umano sta dalla parte del cuore e anche di tutto ciò che si trova nel lato o nella direzione corrispondente (si contrappone a destro): occhio , braccio sinistro ; il lato sinistro della strada

2.  (fig.) di cattivo augurio, funesto: un sinistro presagio | minaccioso, truce, bieco: un individuo , un ambiente sinistro ; un'occhiata sinistra s.m.

3.  disgrazia, disastro; incidente (spec. nel linguaggio burocratico e delle assicurazioni): sinistro stradale

4.  (sport) nel pugilato, il pugno sinistro e il colpo sferrato con tale pugno: avere un buon sinistro ; un sinistro al mento | nel calcio, il piede sinistro e il tiro eseguito con tale piede: tirare , stoppare di sinistro ; segnare con un sinistro rasoterra § sinistramente avv. in modo sinistro, minaccioso; funestamente.

sinistrocherio

s.m. (arald.) il braccio sinistro che sporge dal lato destro dello scudo. 

leggi

sinistrogiro

agg. lo stesso che levogiro.  

leggi

sinistroide

agg. e s.m. che, chi propende politicamente per la sinistra (per lo più spreg. o scherz.). 

leggi

sinistrorso

agg.  (1) che procede da destra a sinistra: scrittura sinistrorsa  (2) (scient. , tecn.) che gira nel senso opposto a quello delle lancette dell'orologio: vite sinistrorsa ; movimento sinistrorso agg. e s.m. [f. -a] (scherz.) che, chi ha tendenze politiche di sinistra; sinistroide. 

leggi

sinistrosità

s.f. nel linguaggio delle assicurazioni, il numero o la percentuale di sinistri relativi a un'area geografica, a una categoria di assicurati o a uno specifico assicurato: indice di sinistrosità.  

leggi

babordo

s.m. il fianco sinistro della nave dando le spalle alla poppa. 

leggi

destrocherio

s.m.  (1) braccialetto che anticamente veniva portato al braccio destro (2) (arald.) braccio destro che muove dal fianco sinistro dello scudo. 

leggi

bicuspide

agg.  (1) che ha due cuspidi, che termina in due punte (2) valvola bicuspide , (anat.) valvola del cuore che mette in comunicazione l'atrio sinistro col ventricolo corrispondente. 

leggi

angina pectoris

loc. sost. f. sindrome caratterizzata da un dolore dietro lo sterno che si irradia al braccio sinistro e che è causato da insufficiente ossigenazione delle pareti cardiache; stenocardia. 

leggi

aorta

s.f. (anat.) l'arteria principale e più grande del corpo umano, che parte dal ventricolo sinistro del cuore e si estende fino all'altezza della quarta vertebra lombare, ove si suddivide nei rami terminali. 

leggi

sinistrare

v. tr. colpire, danneggiare gravemente: l'alluvione ha sinistrato la città | v. intr. [aus. avere] (ant.) (1) opporsi | tergiversare (2) andar male (3) infuriare, imperversare | sinistrarsi v. rifl. (ant.) scomodarsi: vostra signoria ha pur voluto fare a suo modo in sinistrarsi e disagiarsi (bembo). 

leggi

sinistr

o sinist , inter. si usa per indicare la sinistra nei comandi ginnici e militari. 

leggi

sinistra

s.f.  (1) la mano sinistra; il lato, la direzione a essa corrispondenti: scrivere con la sinistra ; la casa è sulla sinistra della piazza ; voltare a sinistra | a destra e a sinistra , (fig.) qui e là, dappertutto (2) in parlamento, l'insieme dei partiti i cui deputati siedono alla sinistra del presidente e che costituiscono tradizionalmente l'ala progressista e radicale del parlamento stesso; per estens., l'insieme degli schieramenti politici e culturali, dei movimenti d'opinione che...

leggi

sinistrato

part. pass. di sinistrare agg. e s.m. [f. -a] che, chi è stato colpito, danneggiato da un sinistro: casa sinistrata dai bombardamenti ; provvidenze in favore dei sinistrati.  

leggi

sinistrese

s.m. (iron.) il linguaggio di chi si professa militante della sinistra italiana, quando è intessuto di luoghi comuni e frasi fatte. 

leggi

sinistrismo

s.m.  (1) (non com.) lo stesso che mancinismo (2) in politica, in cultura, in arte ecc., propensione per idee o posizioni di sinistra (per lo più spreg.). 

leggi

Sitemap