Tutti i termini del nostro dizionario che iniziano con la lettera «Q»

q

s.f. o m. diciassettesima lettera dell'alfabeto (quindicesima dell'alfabeto italiano tradizionale) il cui nome è cu o qu ; in it. rappresenta la...

qu

s.f. o m. nome della lettera q.  

qua

avv.  (1) in questo luogo (indica il luogo dov'è chi parla o un luogo molto vicino a chi parla; è meno determinato di qui): mettilo qua ; eccolo qua ; venite qua ; eccomi qua ; sono rimasti qua...

qua

inter. voce onomatopeica che, ripetuta, imita il verso delle oche e delle anatre. 

quaccherismo

meno com. quacquerismo , s.m.  (1) il movimento religioso dei quaccheri (2) (fig.) moralismo, puritanesimo eccessivo e intransigente. 

quacchero

meno com. quacquero , s.m. [f. -a] (1) seguace di un movimento religioso protestante (società degli amici) sorto in inghilterra nel sec. xvii e diffusosi negli stati uniti, che...

quacquaraquà

o quaquaraquà, s.m. (gerg.) persona che parla troppo, che non sa tenere la bocca chiusa. 

quad

s.m. invar. (fis.) unità di misura anglosassone dell'energia, pari a 1015 unità termiche britanniche, cioè a 1,055 x 1018 joule. 

quadernare

v. tr. [io quadèrno ecc.] (ant.) ridurre a quaderni. 

quadernario

agg. (non com.) formato da quattro elementi; quaternario s.m. strofa di quattro versi; quartina. 

quaderno

s.m.  (1) fascicolo di fogli cuciti o incollati insieme e raccolti in una copertina, destinato per lo più all'uso scolastico o impiegato per prendere appunti, fare conti e sim.: quaderno a righe...

quado

agg. e s.m. [f. -a] si dice di chi apparteneva a un antico popolo germanico stanziato originariamente in una regione corrispondente all'odierna moravia. 

quadra

s.f. (ant.) (1) quadrante: come 'l sol muta quadra (dante par. xxvi, 142) (2) tagliere, mensa quadrata: n'empiêr le quadre e ne colmâr...

quadrabile

agg.  (1) (rar.) che si può ridurre a quadrato; squadrabile (2) in contabilità, che si può far quadrare: conti non quadrabili.  

quadragenario

agg. (lett.) di quarant'anni s.m. [f. -a] (rar.) persona che ha quarant'anni. 

quadragesima

s.f. (ant.) quaresima | domenica di quadragesima , nel vecchio calendario liturgico, la prima domenica di quaresima. 

quadragesimale

agg. (ant.) di quaresima, quaresimale: tempo , predica quadragesimale.  

quadragesimo

agg. (lett.) quarantesimo: quadragesimo anniversario.  

quadramento

s.m. (non com.) il quadrare; quadratura. 

quadrangolare

agg.  (1) di quadrangolo, a forma di quadrangolo: superficie quadrangolare  (2) (sport) si dice di incontro o riunione a cui partecipano squadre di quattro paesi o di quattro società sportive...

quadrangolo

agg. che ha quattro angoli: figura quadrangola s. m. (geom.) poligono con quattro angoli. 

quadrantale

agg. relativo a un quadrante: deviazione quadrantale , spostamento angolare, rispetto al nord magnetico, che l'ago di una bussola subisce per effetto delle strutture metalliche della...

quadrante

s.m.  (1) (mat.) ciascuna delle quattro regioni in cui due assi ortogonali dividono il piano; ciascuna delle quattro parti in cui due diametri perpendicolari dividono un cerchio | quadrante della...

quadrantectomia

s.f. (med.) asportazione chirurgica di una massa tumorale col tessuto sano circostante; si esegue soprattutto su neoformazioni della mammella allo stato iniziale. 

quadrare

v. tr.  (1) ridurre a forma quadrata: quadrare un foglio | quadrare il cervello , la testa a qualcuno , (fig.) abituarlo a ragionare (2) (estens.) misurare un'area dai...

quadratico

agg. [pl. m. -ci] (mat.) che si riferisce all'elevazione al quadrato: equazione quadratica , di secondo grado; media quadratica , effettuata estraendo la radice quadrata della media...

quadratino

s.m.  (1) dim. di quadrato (2) 2 sulle navi da guerra, il locale d'alloggio dei guardiamarina (3) (tip.) spazio bianco di larghezza uguale alla metà del corpo...

quadrato

part. pass. di quadrare agg.  (1) che ha forma di quadrato geometrico: un tavolo quadrato | metro quadrato , quadrato con lato di un metro, assunto come unità...

quadrato

s.m.  (1) (geom.) figura piana delimitata da quattro lati uguali formanti, a due a due, angoli retti (2) (mat.) numero che si ottiene moltiplicando un numero per sé stesso; seconda potenza:...

quadratone

s.m.  (1) accr. di quadrato (2) 2 (tip.) spazio bianco di larghezza uguale al corpo tipografico della composizione. 

quadratrice

s.f. (mat.) curva trascendente mediante la quale è possibile risolvere il problema della quadratura del cerchio. 

quadratura

s.f.  (1) il ridurre a forma quadrata; la divisione di una superficie in quadrati: la quadratura di un foglio | (estens.) il riquadro o i singoli riquadri che risultano da tali...

quadraturismo

s.m. genere pittorico consistente nella rappresentazione di prospettive architettoniche illusionistiche; sviluppatosi in italia tra il sec. xvi e il xviii, veniva applicato nella...

quadraturista

s.m. [pl. -sti] pittore specializzato nell'eseguire quadrature. 

quadraturistico

agg. [pl. m. -ci] del quadraturismo, da quadraturista. 

quadrellatura

s.f. reticolato geometrico regolare che viene tracciato su una superficie sulla quale si voglia riprodurre un disegno. 

quadrello

s.m.  (1) [pl. le quadrèlla] (ant. , lett.) dardo della balestra; per estens., freccia: tosto al suo dire ognuno arco e quadrella / riprende ...

quadreria

s.f. galleria, collezione di quadri; pinacoteca. 

quadrettare

v. tr. [io quadrétto ecc.] dividere una superficie in quadretti tracciando delle linee incrociate a 90°. 

quadrettato

part. pass. di quadrettare agg. suddiviso in quadretti: carta quadrettata.  

quadrettatura

s.f. il quadrettare; l'insieme dei quadretti in cui è suddivisa una superficie quadrettata. 

quadretto

s.m.  (1) dim. di quadro (2) | oggetto o figura di piccole dimensioni e di forma quadrata: un quadretto di stoffa ; tessuto , carta a quadretti. dim....

quadri-

primo elemento di parole composte di origine latina o di formazione moderna, dal lat. qua°dri- , connesso con quattu°or 'quattro'; vale 'di quattro, costituito di quattro, avente...

quadrica

s.f. (mat.) superficie rappresentata da un'equazione di secondo grado in coordinate cartesiane nello spazio. 

quadricipite

s.m. (anat.) muscolo della parte anteriore della coscia [ill. muscolare , sistema]. 

quadricromia

s.f. (tip.) procedimento fotomeccanico che riproduce un originale usando i tre colori fondamentali (giallo, blu, rosso) più il nero; anche, immagine ottenuta con tale...

quadridimensionale

agg. che ha quattro dimensioni | spazio quadridimensionale , spazio matematico astratto in cui ogni punto è determinato da quattro coordinate; nella teoria della relatività, la...

quadridimensionalità

s.f. proprietà di ciò che è quadridimensionale. 

quadriennale

agg.  (1) che dura quattro anni: corso quadriennale di studi  (2) che ha luogo ogni quattro anni: celebrazioni quadriennali s. f. esposizione d'arte che si...

quadriennalità

s.f.  (1) durata quadriennale (2) periodicità quadriennale. 

quadriennio

s.m. periodo di quattro anni: un quadriennio di attività professionale.  

quadrifido

agg. (bot.) si dice di organo diviso in quattro settori: foglia quadrifida.  

quadrifoglio

s.m. pianta di trifoglio che, per anomalia, ha foglie divise in quattro foglioline anziché in tre; popolarmente si crede che porti fortuna | raccordo a quadrifoglio , nelle...

quadrifonia

s.f. sistema stereofonico di registrazione e riproduzione dei suoni che usa quattro canali anziché due come la normale stereofonia, ottenendo effetti di maggior fedeltà. 

quadrifonico

agg. [pl. m. -ci] di quadrifonia: effetto quadrifonico § quadrifonicamente avv. in quadrifonia; per mezzo della quadrifonia. 

quadrifora

agg. e s.f. (arch.) si dice di finestra divisa in quattro settori da tre colonne [ill. finestra]. 

quadriforme

agg. (rar.) che è di forma quadra | che ha quattro forme; che offre quattro aspetti. 

quadrifronte

agg. (rar.) che ha quattro facce e quattro fronti. 

quadriga

s.f.  (1) nell'antichità classica, cocchio o carro da corsa a due ruote tirato da quattro cavalli affiancati: la corsa delle quadrighe  (2) (estens.) gruppo di quattro cavalli o altri animali...

quadrigario

agg. di, relativo a quadriga: cavallo quadrigario , da tiro a quattro s.m. guidatore di quadriga. 

quadrigato

s.m. antica moneta romana del valore di dieci assi, che portava sul rovescio una quadriga. 

quadrigemino

agg.  (1) si dice di parto in cui vengono alla luce quattro figli (2) lamina quadrigemina , (anat.) la regione dorsale del mesencefalo dei mammiferi; corpi quadrigemini , sporgenze...

quadrigetto

agg. e s.m. si dice di aeroplano dotato di quattro gruppi propulsori a getto. 

quadriglia

s.f.  (1) danza figurata di società, in voga nel sec. xix; la musica, in tempo moderato, con cui si balla: comandare , ballare la quadriglia  (2) (ant.) drappello di quattro o più cavalieri...

quadrigliati

s.m. pl. gioco simile al tressette, ma nel quale le due coppie si formano all'inizio di ogni mano e per un certo tempo rimangono segrete. 

quadriglio

s.m. altro nome del gioco di carte detto quadrigliati.  

quadrilatero

agg. che ha quattro lati: edificio quadrilatero s. m.  (1) (geom.) figura piana limitata da quattro lati | il quadrilatero , (st.) sistema di fortificazioni...

quadrilingue

agg. (non com.) (1) che parla quattro lingue: interprete quadrilingue  (2) che è scritto in quattro lingue: testo quadrilingue.  

quadrilione

s.m. in italia, francia e stati uniti, il numero rappresentato dall'unità seguita da quindici zeri; in gran bretagna, il numero rappresentato dall'unità seguita da ventiquattro...

quadrilobato

agg. che ha quattro lobi: foglia quadrilobata.  

quadrilobo

agg. e s.m. si dice di motivo ornamentale composto da quattro lobi inscritti in un quadrato. 

quadrilungo

agg. [pl. m. -ghi] (non com.) si dice di figura quadrilatera più lunga che larga. 

quadrilustre

agg. (lett.) di quattro lustri, ventennale: a lui non valse / merito quadrilustre (parini). 

quadrimensionale

agg. quadridimensionale. 

quadrimensionalità

s.f. proprietà di ciò che è quadrimensionale. 

quadrimestrale

agg.  (1) di, relativo a un quadrimestre: periodo quadrimestrale  (2) che dura un quadrimestre: abbonamento quadrimestrale  (3) che si compie, che si fa ogni quadrimestre: pubblicazione...

quadrimestralità

s.f.  (1) durata quadrimestrale (2) periodicità quadrimestrale. 

quadrimestre

s.m.  (1) periodo di quattro mesi; in partic., ciascuno dei due periodi in cui può dividersi l'anno scolastico (2) somma che si paga ogni quattro mesi: pagare il quadrimestre dell'affitto...

quadrimotore

s.m. aeroplano con quattro gruppi motori agg. invar. che è mosso da quattro gruppi motori: aereo quadrimotore.  

quadrinato

agg. (mil.) si dice di armi da fuoco automatiche montate a gruppi di quattro su uno stesso affusto, oppure aventi quattro canne l'una, così da sviluppare un notevole volume di...

quadrinomio

s.m. (mat.) somma algebrica di quattro monomi non simili. 

quadripartire

v. tr. [io quadripartisco , tu quadripartisci ecc.] (non com.) dividere in quattro parti. 

quadripartitico

agg. [pl. m. -ci] formato da quattro partiti: coalizione quadripartitica.  

quadripartito

part. pass. di quadripartire agg.  (1) diviso in quattro parti: scudo quadripartito  (2) prodotto dal concorso di quattro parti: patto , accordo...

quadripartizione

s.f. divisione in quattro parti. 

quadripetalo

agg. (bot.) che ha quattro petali: fiore quadripetalo.  

quadriplano

agg. e s.m. (aer.) si dice di velivolo che ha quattro piani alari. 

quadriplegia

s.f. (med.) paralisi contemporanea di tutti e quattro gli arti. 

quadriplegico

agg. [pl. m. -ci] (med.) di quadriplegia agg. e s.m. [f. -a] (med.) che, chi è affetto da quadriplegia. 

quadripolare

agg. (elettr.) di quadripolo, che ha struttura di quadripolo. 

quadripolarità

s.f. (elettr.) caratteristica di ciò che è quadripolare. 

quadripolo

o quadrupolo, s.m. (elettr.) circuito elettrico fornito di quattro morsetti, due di entrata, ai quali è applicata la tensione di alimentazione, e due di uscita, ai quali è...

quadriportico

s.m. [pl. -ci] (arch.) portico costruito sui quattro lati di un cortile; il cortile stesso: il quadriportico che precede una basilica paleocristiana.  

quadrireattore

agg. e s.m. quadrigetto. 

quadrireme

s.f. nell'antichità classica, nave da guerra con quattro ordini di remi. 

quadrirotore

agg. (aer.) che è dotato di quattro rotori: elicottero quadrirotore.  

quadrisillabico

agg. [pl. m. -ci] composto da quattro sillabe: verso quadrisillabico.  

quadrisillabo

agg. formato da quattro sillabe: nome quadrisillabo s. m.  (1) parola di quattro sillabe (2) verso quaternario. 

quadrista

s.m. e f. [pl. m. -sti] tecnico addetto a un quadro comandi o di controllo. 

quadrittongo

s.m. [pl. -ghi] (ling.) gruppo di quattro vocali o semivocali contigue. 

quadrivettore

s.m. (mat. , fis.) vettore in uno spazio a quattro dimensioni. 

quadrivio

s.m.  (1) luogo al quale fanno capo quattro strade o nel quale si incrociano due strade (2) (arti del) quadrivio , delle sette arti liberali che costituivano nel medioevo l'intero ciclo...

quadro

agg. che ha la forma di un quadrato: piastrelle quadre | (vela) quadra , vela a forma di rettangolo o di trapezio, sospesa a un pennone per il lato orizzontale superiore [ill. vela]...

quadro

s.m.  (1) dipinto su tela, legno o altro supporto, per lo più di piccole e medie dimensioni: quadro a olio , a tempera ; un quadro di manet ; una galleria di quadri | sembrare...

quadrotta

agg. e s.f. si dice di carta da scrivere di formato poco più lungo che largo. 

quadruccio

s.m.  (1) dim. di quadro (2) 2 apertura rettangolare che nelle macchine da presa e nei proiettori delimita esattamente il formato dei fotogrammi (3) spec. pl....

quadrumane

(antiq.) agg. e s.m. si dice della scimmia, in quanto ha i piedi adatti alla presa come le mani. 

quadrunvirato

o quadrumvirato , s.m.  (1) magistratura o collegio di quattro membri; dignità, carica di quadrumviro; la durata di tale carica; quattuorvirato: il quadrunvirato degli edili nell'antica roma ; il...

quadrunviro

o quadrumviro , s.m. membro di un quadrunvirato; quattuorviro. 

quadrupede

agg. e s.m. in zoologia, si dice di ogni animale a quattro zampe, sia esso mammifero, anfibio o rettile; nell'uso comune, soltanto di ogni mammifero. 

quadrupla

s.f. moneta d'oro, coniata a partire dal sec. xvi, il cui valore corrispondeva a due doppie o a quattro scudi d'oro. 

quadruplicare

v. tr. [io quadrùplico , tu quadrùplichi ecc.] moltiplicare per quattro, aumentare di quattro volte: quadruplicare un numero | (estens.) aumentare di molto:...

quadruplicazione

s.f. il quadruplicare, il quadruplicarsi, l'essere quadruplicato. 

quadruplice

agg. che consta di quattro elementi; che risulta dalla composizione di quattro parti: un testo in quadruplice copia | quadruplice alleanza , (st.) accordo stipulato nel 1718 fra...

quadruplicità

s.f. l'essere quadruplice. 

quadruplo

agg.  (1) quattro volte maggiore: una spesa quadrupla di quella prevista  (2) formato da quattro elementi o parti: filo quadruplo s. m. quantità, misura...

quaestio

s.f. [pl. quaestiones ; pr. / kwesti'ones /] (1) nelle università medievali, digressione su un dato argomento; anche, dibattito su un tema teologico, giuridico...

quagga

s.m. invar. mammifero dell'ordine dei perissodattili, diffuso un tempo in sudafrica ed estinto intorno al 1880; simile a una zebra, con mantello bruno giallastro a strisce scure sul...

quaggiù

antiq. qua giù, ant. quaggiuso o qua giuso, avv.  (1) in questo luogo, qui in basso: era quaggiù nella valle ; vieni quaggiù un minuto ; da quaggiù la vista è migliore | con...

quaglia

s.f. nome comune di varie specie di uccelli migratori diffusi nelle regioni temperate, di piccole dimensioni, variamente screziati e colorati; tra le specie più note, la quaglia...

quagliare

v. intr. [io quàglio ecc. ; aus. essere] (1) (ant. , region.) cagliare (2) (fig.) venire a una conclusione, a un risultato positivo: un...

quagliere

s.m. strumento usato dai cacciatori per riprodurre il canto delle quaglie e attirarle. 

quaglio

vedi caglio

quagliodromo

s.m. terreno su cui si allenano i cani per la caccia alla quaglia. 

quai

s.m. invar.  (1) lungofiume; banchina su un lungofiume | quai d'orsay , denominazione con cui è noto il ministero degli esteri francese (che si trova, a parigi, lungo la senna) (2) (rar.)...

qualche

agg. indef. e f. [solo sing.] (1) alcuni, più d'uno (indica quantità, numero indefinito e non grande, e si riferisce sia a persona sia a cosa): qualche anno...

qualcosa

o qualche cosa, pron. indef. [solo sing.] indica in modo indeterminato una o alcune cose; qualcosa si può ottenere ; fammi sapere qualcosa prima di partire ; posso fare qualcosa per...

qualcuno

meno com. qualcheduno, pron. indef. [solo sing. ; si tronca davanti ad altro e si elide davanti ad altra : qualcun altro , qualcun'altra ;...

quale

agg. interr. e f. [pl. quali , ant. o poet. davanti a consonante quai e qua' ; la forma tronca qual è comune davanti alle voci...

qualifica

s.f.  (1) appellativo, titolo che specifica le qualità positive o negative di una persona: meritarsi la qualifica di galantuomo , di imbecille  (2) un tempo, giudizio sintetico sulle...

qualificabile

agg. che si può qualificare, definire, caratterizzare. 

qualificante

part. pres. di qualificare agg. che qualifica; che dà prestigio: un lavoro qualificante.  

qualificare

v. tr. [io qualìfico , tu qualìfichi ecc.] (1) contraddistinguere con una qualità designare; caratterizzare: l'aggettivo qualifica il nome ; un'opera che lo qualifica tra i...

qualificativo

agg. che è adatto a qualificare, che serve a esprimere una qualità: aggettivo qualificativo.  

qualificato

part. pass. di qualificare agg.  (1) fornito di qualità: una persona ben qualificata | delitto qualificato , (dir.) aggravato o attenuato da...

qualificatore

agg. e s.m. [f. -trice] (non com.) che, chi qualifica. 

qualificazione

s.f.  (1) il qualificare, il qualificarsi, l'essere qualificato: corsi di qualificazione professionale , che hanno lo scopo di fornire ai lavoratori una specifica capacità tecnica (2) (sport)...

qualitativo

agg. che riguarda la qualità: trasformazione qualitativa | analisi chimica qualitativa , che determina la natura dei componenti di una sostanza ...

qualità

s.f.  (1) qualsiasi caratteristica, proprietà o condizione di una persona o di una cosa che serva a determinarne la natura e a distinguerla dalle altre: qualità positiva , negativa ; qualità...

qualmente

avv. (ant.) come, in che modo: il libro insegnerà... / qualmente in essa governar v'abbiate (berni) | oggi quasi esclusivamente nella loc. enfatica come qualmente...

qualora

cong.  (1) se mai, se avvenisse che (con valore ipotetico, seguita dal verbo al congiunt.): qualora tu non potessi venire, avvisami  (2) (lett.) quando, allorché, tutte le volte che (con...

qualsia

agg. indef. e f. (ant.) qualsiasi. 

qualsiasi

agg. indef. e f. [pl. invar. , se posposto al sostantivo; se premesso, qualsiansi , il cui uso è comunque raro] qualunque, quale che sia: farei...

qualsisia

rar. qual si sia, agg. indef. e f. [pl. rar. qualsisìano] (ant. , lett.) qualsiasi. 

qualsivoglia

agg. indef. e f. [pl. rar. qualsivògliano] (lett.) qualunque, qualsiasi. 

qualunque

agg. indef. e f. [solo sing.] l'uno o l'altro che sia, non importa quale; ogni: qualunque persona agirebbe così ; farebbe qualunque cosa pur di aiutarlo ;...

qualunquismo

s.m.  (1) movimento politico italiano dei primi anni del secondo dopoguerra, polemico nei confronti della democrazia, del regime partitico, di ogni ideologia (2) (estens.) atteggiamento di...

qualunquista

s.m. e f. [pl. m. -sti] (1) sostenitore del qualunquismo (2) (estens.) chi dimostra qualunquismo | usato anche come agg. in luogo di...

qualunquistico

agg. [pl. m. -ci] che concerne il qualunquismo; di, da qualunquista: idee qualunquistiche § qualunquisticamente avv. in modo qualunquistico,...

qualvolta

o qual volta, cong. (rar.) ogni volta che (con valore temporale). 

quando

avv.  (1) in quale tempo, in quale momento: quando partirai? ; quando finirà questo lavoro? ; «me ne andrò!» «quando?» ; non so quando partiremo ; non mi ha detto quando ritornerà ; non si...

quandunque

cong. (ant.) tutte le volte che: quandunque l'una d'este chiavi falla (dante purg. ix, 121). 

quantametro

s.m. (fis.) strumento per misurare l'energia convogliata da un fascio di fotoni. 

quantasoma

s.m. [pl. -i] (bot.) quantosoma. 

quantico

agg. [pl. m. -ci] (fis.) lo stesso che quantistico.  

quantificabile

agg. che si può quantificare. 

quantificare

v. tr. [io quantìfico , tu quantìfichi ecc.] determinare la quantità di qualcosa: quantificare i costi , un danno.  

quantificatore

s.m.  (1) ciascuno dei due operatori usati in logica e in matematica per indicare che una proprietà vale per tutti gli elementi di un insieme (quantificatore universale) o solo per qualche...

quantificazione

s.f.  (1) il quantificare, l'essere quantificato (2) in logica e in matematica, l'operazione con cui si precisa, mediante quantificatori, in quale misura sia verificata una certa...

quantile

s.m. (stat.) ciascuno dei valori che ripartiscono una distribuzione statistica in gruppi contenenti la stessa percentuale fissa di dati. 

quantistico

agg. [pl. m. -ci] (fis.) dei quanti, relativo alla teoria dei quanti: meccanica quantistica.  

quantitativo

agg.  (1) che riguarda la quantità o esprime una quantità: valori , dati quantitativi ; differenze quantitative | analisi chimica quantitativa , che determina la quantità dei componenti di una...

quantità

s.f.  (1) grandezza, massa, misura, numero di qualcosa: una grande quantità di oggetti ; una piccola quantità di cemento ; consumare zucchero in gran quantità ; disporre di una certa quantità...

quantizzare

v. tr. [io quantizzo ecc.] (1) determinare la quantità di qualcosa (2) (fis.) interpretare secondo i principi della meccanica quantistica. 

quantizzato

part. pass. di quantizzare agg. (fis.) si dice di grandezza fisica che può variare solo per quanti. 

quantizzazione

s.f.  (1) il quantizzare, l'essere quantizzato (2) (fis.) fenomeno per cui una grandezza può assumere solo valori discreti, multipli di una quantità elementare (quanto). 

quanto

agg. interr. quale misura di, che numero di, che quantità di: quante persone sono intervenute? ; quanto denaro hai speso? ; quanti libri hai? ; non so quanto tempo ci vorrà ; gli...

quanto

avv.  (1) interr. in che misura, in che quantità: quanto sei alto? ; quanto bevi di solito? ; gli chiesi quanto si fosse divertito ; non so quanto l'abbia apprezzato...

quanto

s.m. invar.  (1) (solo sing.) quantità, entità (spec. di denaro o di altri beni): fissare un quanto  (2) (fis.) valore minimo, definito e indivisibile, di una grandezza fisica che può...

quantomeccanica

s.f. (fis.) meccanica quantistica. 

quantomeno

o quanto meno, avv. al minimo, almeno: costerà quantomeno centomila lire ; dovevi scrivergli o quantomeno telefonargli.  

quantometro

s.m. apparecchio spettrografico per determinare quali elementi sono presenti nel campione di una lega metallica, e in quale percentuale. 

quantosoma

s.m. [pl. -i] (bot.) ognuna delle centinaia di particelle sferoidali che ricoprono le lamelle dei cloroplasti, e che si ritiene collaborino alla fotosintesi. 

quantum

s.m. [pl. quanta] lo stesso che quanto 3. 

quantunque

cong. benché, per quanto (con valore concessivo e il verbo al congiunt.): quantunque sia tardi, continuerò a lavorare ; quantunque avessi ragione, tacqui | usato...

quaranta

agg. num.  (1) numero naturale che corrisponde a quattro decine; nella numerazione araba è rappresentato da 40, in quella romana da xl: un uomo di quaranta anni | sottintendendo...

quarantana

s.f. la seconda edizione dei "promessi sposi" di a. manzoni, iniziata a pubblicare nel 1840. 

quarantena

s.f.  (1) periodo di quaranta giorni | periodo obbligatorio di isolamento e di osservazione medica, un tempo di quaranta giorni, al quale vengono sottoposte le persone provenienti da zone in cui...

quarantennale

agg.  (1) che dura quarant'anni: periodo quarantennale  (2) che ricorre ogni quarant'anni: celebrazioni quarantennali s. m. il quarantesimo anniversario: il...

quarantenne

agg. e s.m. e f. che, chi ha quarant'anni. 

quarantennio

s.m. periodo di quarant'anni. 

quarantesimo

agg. num. che in una serie occupa il posto numero quaranta; è rappresentato da 40° nella numerazione araba, da xl in quella romana: arrivare , classificarsi quarantesimo...

quarantina

s.f.  (1) insieme di quaranta o circa quaranta unità: una quarantina di persone | essere sulla quarantina , avere circa quarant'anni (2) (antiq.) quarantena. 

quarantino

agg. (agr.) si dice di pianta coltivata che ha un ciclo vegetativo breve (110-120 giorni ca). 

quarantore

o quarant'ore, s.f. pl. pratica devota cattolica consistente nell'esposizione solenne e nell'adorazione del ss. sacramento, originariamente per quaranta ore, in ricordo del tempo...

quarantottata

s.f. (non com.) manifestazione politica clamorosa ma dai risultati scarsi (con riferimento ai moti insurrezionali del 1848). 

quarantottesco

agg. [pl. m. -schi] (1) del 1848, proprio dei moti di quell'anno: tumulti quarantotteschi  (2) (fig.) confuso, sconclusionato. 

quarantottesimo

s.m. in tipografia e in legatoria: in quarantottesimo , si dice del formato di un libro che sia ottenuto piegando il foglio di stampa in modo da ottenere quarantotto carte, cioè...

quarantotto

s.m. invar. (fam.) scombussolamento, subbuglio, confusione, baccano: fare un quarantotto ; è successo un quarantotto | con valore di agg. :...

quarantottore

s.f. invar. valigetta rigida più capiente di una ventiquattrore, con scomparti sia per documenti sia per indumenti; è usata in viaggi brevi. 

quare

avv. (ant.) perché, per quale motivo: e come e quare, voglio che m'intenda (dante inf. xxvii, 72). 

quaresima

s.f. il periodo liturgico penitenziale di quaranta giorni che ha inizio il mercoledì delle ceneri (nel rito ambrosiano, la domenica seguente) e termina il giovedì santo; è...

quaresimale

agg. di quaresima, adatto al tempo di quaresima: digiuno quaresimale s.m.  (1) (relig.) serie di prediche tenute durante la quaresima; raccolta scritta di...

quaresimalista

s.m. [pl. -sti] sacerdote che predica il quaresimale. 

quark

s.m. invar. (fis.) ciascuna delle ipotetiche particelle i cui aggregati costituirebbero tutte le particelle elementari note. 

quarta

s.f.  (1) la quarta classe di un corso di studi: la quarta elementare  (2) la quarta parte della circonferenza dell'orizzonte (3) (mar.) la trentaduesima parte della rosa dei venti, pari a...

quartabuono

pop. quartabono , s.m. squadra di legno a forma di triangolo rettangolo, usata in falegnameria | a quartabuono , ad angolo di 45° ; giunto a quartabuono , quello ottenuto facendo...

quartana

s.f. (med.) forma malarica in cui la crisi febbrile si manifesta ogni quarto giorno. 

quartara

(1) s.f. , o quartaro s.m. , antica misura di capacità per vino e per aridi, di valore variabile a seconda dei luoghi (da (2) a più di 100 litri). 

quartarolo

o quartaruolo , s.m. antica misura di capacità per liquidi, in uso a roma, equivalente a poco più di 14,5 litri. 

quartato

agg. (non com.) di corporatura robusta, forte: cavallo ben quartato.  

quartazione

s.f. (metall.) affinamento di una lega d'oro o d'argento mediante acido nitrico. 

quarteria

s.f. (agr.) rotazione quadriennale di una coltura agraria, con un anno a riposo o a maggese. 

quarteruolo

s.m. (ant.) pezzo di metallo a forma di moneta; gettone. 

quartettista

s.m. e f. [pl. m. -sti] (mus.) (1) chi compone musica per quartetti (2) chi fa parte di un quartetto vocale o strumentale. 

quartetto

s.m.  (1) (mus.) nella musica strumentale, composizione destinata a quattro esecutori: i quartetti di boccherini , di haydn , di béla bartók | nella musica vocale, composizione...

quartica

agg. e s.f. (mat.) si dice di curva o superficie rappresentata da un'equazione algebrica di quarto grado. 

quarticino

s.m. (tip.) carticino. 

quartiere

s.m.  (1) in origine, ciascuno dei quattro rioni in cui per lo più si suddividevano le città oggi, zona circoscritta di una città, avente particolari caratteristiche storiche, topografiche o...

quartiermastro

s.m. negli eserciti dei secc. xvi e xvii, l'ufficiale addetto all'amministrazione e agli alloggiamenti. 

quartigliere

s.m. (mar.) marinaio incaricato della pulizia e della sorveglianza di un locale sotto coperta. 

quartiglio

s.m. lo stesso che quadriglio.  

quartile

s.m. (stat.) ciascuno dei valori ordinati che ripartiscono una distribuzione statistica in quattro gruppi ugualmente numerosi. 

quartina

s.f.  (1) strofa di quattro versi variamente rimati (2) in filatelia, blocco di quattro francobolli uniti, disposti due sopra e due sotto (3) formato grande di carta da lettere (4)...

quartino

s.m.  (1) strumento musicale simile al clarino, di suono più alto (2) misura di un quarto di litro; in partic., un quarto di litro di vino: ordinare , bersi un quartino |...

quartirolo

agg. si dice del fieno ottenuto al quarto taglio dei prati s.m. formaggio piuttosto magro e asciutto prodotto in lombardia. 

quarto

agg. num. che in una serie occupa il posto numero quattro; è rappresentato da 4° nella numerazione araba, da iv in quella romana: aprile è il quarto mese dell'anno ; il corridore...

quartodecimano

agg. e s.m. [f. -a] (relig.) appartenente a una corrente del cristianesimo delle origini che celebrava la pasqua alla stessa data degli ebrei, il 14° giorno del...

quartodecimo

agg. num. (lett.) quattordicesimo. 

quartogenito

agg. e s.m. [f. -a] si dice di figlio nato dopo il terzo. 

quartuccio

s.m.  (1) (region.) misura di capacità equivalente a un quarto di litro (2) (fam.) un quarto di litro, spec. di vino; quartino. 

quartultimo

o quart'ultimo, agg. e s.m. [f. -a] che, chi occupa il quarto posto a partire dall'ultimo. 

quarzifero

agg. che contiene quarzo: rocce quarzifere.  

quarzite

s.f. (geol.) roccia dura e compatta di origine metamorfica, costituita essenzialmente da quarzo. 

quarzo

s.m. minerale costituito da biossido di silicio, molto diffuso nelle rocce; si presenta in grossi cristalli trasparenti, incolori se puri, oppure variamente colorati, che vengono...

quarzoso

agg. che contiene quarzo. 

quasar

s.f. invar. (astr.) radiosorgente molto intensa con aspetto ottico di stella, situata a enorme distanza dalla terra, individuabile per mezzo dei radiotelescopi. 

quasi

avv.  (1) circa, pressappoco, pressoché (indica una quantità o una qualità leggermente in difetto): costa quasi mille lire ; sono quasi le sei ; sono venuti quasi tutti ; mi sembrano quasi...

quasi-cristallino

agg. in cristallografia, si dice di struttura intermedia fra quella dei cristalli e quella dei liquidi; mesomorfo. 

quasi-moneta

s.f. (econ.) bene economico diverso dalla moneta ma dotato di un grado di liquidità prossimo a questa (p. e. depositi a risparmio, buoni del tesoro a breve...

quasi-particella

s.f. (fis.) entità che, sotto l'azione di un potenziale, si propaga come una particella libera, ma ha massa diversa da questa. 

quasiconduttore

o quasi-conduttore, agg. [f. -ttrice] (fis.) quasimetallico. 

quasiflagranza

loc. sost. f. (dir.) condizione in cui si trova chi, immediatamente dopo aver commesso un reato, è inseguito dalla forza pubblica, dall'offeso o da altre persone, ovvero è sorpreso...

quasimente

avv. (ant.) quasi. 

quasimetallico

o quasi-metallico, agg. [pl. m. -ci] (fis.) si dice di ossido metallico dotato di conducibilità elettrica dello stesso ordine di grandezza di quella dei metalli puri. 

quasiusufrutto

loc. sost. m. (dir.) forma di usufrutto che attribuisce il godimento di denaro o di derrate, con l'obbligo di restituire alla scadenza pattuita l'equivalente monetario o in...

quassazione

s.f. in farmacia, l'operazione del ridurre in frammenti i materiali secchi vegetali (foglie, radici ecc.) da cui si vogliono ottenere infusi, oli, essenze. 

quassia

s.f. piccolo albero dell'america dal cui legno si ricava la quassina, una sostanza amara usata in medicina (fam. simarubacee). 

quassina

s.f. sostanza amara, cristallina, solubile in alcol, che si ricava dalla quassia ed è usata come insetticida (in partic. contro gli afidi) e in farmacia come tonico e...

quassio

s.m. lo stesso che quassia.  

quassù

antiq. qua su, ant. quassuso o qua suso, avv. in questo luogo, qui in alto (anche preceduto da prep.): quassù in montagna ; vieni quassù un minuto ; di quassù si vede un panorama...

quaterna

s.f.  (1) nel gioco del lotto, serie di quattro numeri estratti sulla stessa ruota; nella tombola, quattro numeri estratti nella stessa fila di una cartella: giocare , vincere una quaterna...

quaternario

agg.  (1) che è composto di quattro elementi: lega quaternaria , formata di quattro metalli diversi | verso quaternario , formato di quattro sillabe (2) (geol.) che appartiene al neozoico:...

quaternione

s.m. (mat.) numero ipercomplesso, definito attraverso una generalizzazione dei numeri complessi; scoperti dal matematico irlandese w. r. hamilton (1805-1856), i quaternioni hanno...

quatriduano

o quattriduano, agg. (lett.) di quattro giorni: ragionamenti quatriduani (galilei). 

quatto

agg. che sta chinato a terra, raccolto in sé stesso (spesso ripetuto): se ne stava quatto dietro un cespuglio ; o tu che siedi / tra li scheggion del ponte quatto quatto...

quattoni

avv. (non com.) di nascosto, in silenzio, senza far rumore; anche nella loc. quatton quattoni.  

quattordicenne

agg. e s.m. e f. che, chi ha quattordici anni d'età. 

quattordicesimo

agg. num. che in una serie occupa il posto numero quattordici; è rappresentato da 14° nella numerazione araba, da xiv in quella romana: il quattordicesimo capitolo di un libro...

quattordici

agg. num.  (1) numero naturale che corrisponde a una diecina più quattro unità nella numerazione araba è rappresentato da 14, in quella romana da xiv: un ragazzo di quattordici anni...

quattrinaio

agg. e s.m. [f. -a] (fam.) che, chi possiede molti quattrini ed è avido di averne sempre di più. 

quattrinella

s.f. pianta erbacea con fusto e rami allungati e sdraiati, piccoli fiori gialli e foglie rotonde; cresce spontanea in europa, ma talora viene anche coltivata a scopo ornamentale...

quattrino

s.m.  (1) moneta di rame del valore di quattro denari coniata più volte in italia fra il xiii e il xix sec. (2) (estens.) moneta di poco valore: non ho un quattrino ; gli ho restituito fino...

quattrinoso

agg. (fam.) ricco, danaroso. 

quattro

agg. num.  (1) numero naturale che corrisponde a tre unità più una; nella numerazione araba è rappresentato da 4, in quella romana da iv: le quattro stagioni ; i quattro vangeli ; i quattro...

quattrocchi

o quattr'occhi, s.m.  (1) (scherz.) persona che porta gli occhiali (2) anatra selvatica dal piumaggio variopinto, verde sul capo, con due caratteristiche macchie bianche ovali sotto gli occhi...

quattrocentesco

agg. [pl. m. -schi] del quattrocento (sec. xv): la pittura quattrocentesca.  

quattrocentesimo

agg. num. che in una serie occupa il posto numero quattrocento; è rappresentato da 400° nella numerazione araba, da cd in quella romana s.m.  (1) la...

quattrocentino

agg. in bibliografia, del quattrocento: (edizione) quattrocentina , incunabolo. 

quattrocentista

s.m. e f. [pl. m. -sti] (1) scrittore, artista del quattrocento (2) chi studia o è esperto della storia, della civiltà, dell'arte del quattrocento (3)...

quattrocentistico

agg. [pl. m. -ci] proprio del quattrocento, dei quattrocentisti. 

quattrocento

agg. num.  (1) numero naturale corrispondente a quattro centinaia; nella numerazione araba è rappresentato da 400, in quella romana da cd: un libro di quattrocento pagine ; la gara dei...

quattrofoglie

s.m. invar. (arald.) figura che rappresenta un fiore di quattro petali senza bottone. 

quattromila

agg. num. numero naturale che corrisponde a quattro migliaia; nella numerazione araba è rappresentato da 4000, in quella romana da iv quattromila: un monte che supera i quattromila...

quattuorvirato

s.m. in roma antica, magistratura dei quattuorviri; quadrunvirato. 

quattuorviro

s.m. in roma antica, magistrato appartenente a un collegio di quattro membri che amministrava la giustizia nei municipi | quadrunviro. 

quebracho

s.m. invar.  (1) albero originario dell'america meridionale, che dà un legno durissimo usato per fabbricare bocce, mobili e altri oggetti resistenti, e per estrarne tannino (fam....

quechua

agg. e s.m. invar. si dice di una popolazione amerindia degli alti paesi andini (perù, bolivia, ecuador) le cui città-stato furono unificate dal clan degli incas...

queen

s.f. invar. la donna, nelle carte da gioco francesi. 

quegli

ant. quelli, pron. dimostr. m. sing. (lett.) quella persona, con riferimento a qualcuno che è lontano da chi parla (si usa quasi esclusivamente come sogg.): don abbondio gli andò...

quei

pron. dimostr. m. sing. (lett.) lo stesso che quegli (si usa solo davanti ai vocaboli che cominciano per consonante): ché non soccorri quei che t'amò tanto...

quel

vedi quello

quelli

vedi quegli

quello

o quel (davanti ai vocaboli che cominciano per consonante che non sia s impura, gn , ps , x , z), agg. dimostr. [pl. m. quegli (ant. quelli) o...

querce

vedi quercia

querceto

s.m. , non com. querceta s.f. , bosco di querce. 

quercia

tosc. querce, s.f. [pl. -ce ; tosc. -ci] (1) albero di alto fusto con foglie a margine lobato o dentato (fam. fagacee) | quercia da sughero , sughera | essere...

quercino

agg. (non com.) di quercia: legno quercino.  

querciola

lett. querciuola, s.f.  (1) dim. di quercia  (2) altro nome del camedrio.  

querciolo

lett. querciuolo, s.m.  (1) dim. di quercia  (2) quercia giovane. 

quercite

s.f. (chim.) quercitolo. 

quercitolo

s.m. (chim.) alcol pentavalente a sei atomi di carbonio; è un solido cristallino, di sapore dolce, presente nelle ghiande e nella corteccia della quercia e usato in...

quercitrone

s.m. corteccia, ricca di tannino, di una quercia propria dall'america. 

querela

s.f.  (1) (dir.) atto con il quale la persona che si ritiene offesa da un reato non perseguibile d'ufficio, manifesta la sua volontà che si proceda penalmente a carico del colpevole: querela per...

querelabile

agg. (dir.) si dice di persona nei cui confronti può essere sporta querela. 

querelante

part. pres. di querelare agg. e s.m. e f. (dir.) che, chi sporge o ha sporto querela. 

querelare

v. tr. [io querèlo ecc.] (dir.) denunciare mediante querela: lo querelò per ingiurie | querelarsi v. rifl.  (1) (dir.) sporgere, presentare querela contro...

querelato

part. pass. di querelare agg. e s.m. [f. -a] (dir.) si dice di colui contro il quale viene sporta una querela. 

querelle

s.f. invar. polemica, discussione, soprattutto culturale o politica. 

querente

agg. e s.m. e f. (lett.) che, chi chiede; interrogante: così m'armava io d'ogne ragione / mentre ch'ella dicea, per esser presto / a tal querente...

querimonia

s.f.  (1) (lett.) lamentela, lagnanza, insistente e per lo più inopportuna, per un torto ricevuto | (poet.) lamento di un animale: [le mandrie]... tutte queste foreste e questi colli / di...

querimonioso

agg. (lett.) che si lamenta spesso; che esprime un lamento: una persona querimoniosa | voce querimoniosa , che ha tono lamentoso § querimoniosamente avv.  

querulo

agg. (lett.) (1) che ha un tono, un suono lamentoso: voce querula ; già sento / la querula tromba che geme (pascoli) (2) che si lamenta spesso: un vecchio...

querulomania

s.f. (psich.) tendenza, caratteristica di soggetti paranoici, a rivendicare diritti inesistenti e a perseguire con ogni mezzo la riparazione di pretese ingiustizie subite. 

quesito

s.m.  (1) domanda, questione che si pone perché venga risolta: un quesito facile , difficile , insolubile ; un quesito di fisica , di matematica ; proporre , sciogliere un quesito  (2)...

quesito

agg. (dir.) acquisito: diritti quesiti.  

questi

pron. dimostr. m. sing. (lett.) questa persona, con riferimento a persona presente o della quale si sia appena parlato (si usa quasi esclusivamente come sogg.): questi è il mio...

questionabile

agg. (non com.) discutibile. 

questionare

tosc. o lett. quistionare, v. intr. [io questióno ecc. ; aus. avere] (1) discutere, disputare: questionare di politica  (2) venire a diverbio: questionare...

questionario

s.m.  (1) serie di quesiti scritti su un dato argomento: preparare un questionario ; rispondere a un questionario  (2) il foglio stesso o il modulo che li riporta: distribuire i questionari....

questionatore

ant. o tosc. quistionatore, s.m. [f. -trice] (non com.) chi ama le dispute, le discussioni; chi litiga con facilità. 

questione

tosc. o lett. quistione, s.f.  (1) controversia, disputa, discussione: questione giuridica , filologica , morale ; sorse una questione sull'interpretazione del testo | i termini di una questione ,...

questo

agg. dimostr. [precede sempre il sostantivo] (1) indica persona o cosa vicina, nel tempo o nello spazio, a chi parla: quest'ombrello è mio ; questa lettera è appena arrivata ;...

questore

s.m.  (1) funzionario di polizia preposto a una questura (2) parlamentare che collabora col presidente dell'assemblea nel mantenere l'ordine durante le sedute, e si occupa inoltre del buon...

questorio

agg. di questore (con riferimento soltanto al magistrato di roma antica): dignità questoria.  

questua

s.f. il chiedere l'elemosina; la raccolta delle elemosine: andare alla questua ; fare la questua.  

questuante

part. pres. di questuare agg. e s.m. e f. che, chi fa la questua: frati questuanti , incaricati della...

questuare

v. intr. [io quèstuo ecc. ; aus. avere] fare la questua | v. tr. elemosinare (anche fig.): questuare favori.  

questura

s.f.  (1) ufficio dell'amministrazione statale che in ogni provincia svolge compiti di pubblica sicurezza (2) la sede degli uffici della questura: sporgere denunzia in questura  (3)...

questurino

s.m. (pop.) agente della polizia di stato. 

quetare

vedi quietare

queto

vedi quieto

quetzal

s.m. invar.  (1) uccello dell'america centrale, con piumaggio verde e rosso, ciuffo di piume sul capo e due lunghe penne caudali (ord. trogoniformi) (2) unità monetaria del...

qui

avv.  (1) in questo luogo (indica il luogo dov'è chi parla o luogo a esso molto vicino; è più determinato di qua): qui non c'è ; erano qui poco fa ; vieni, mettiti qui ; abito qui da anni ;...

quia

s.m. invar. (lett.) argomento principale, punto fondamentale: tornare , venire al quia , al dunque | stare al quia , stare ai fatti, accontentarsi della loro constatazione (senza...

quiche

s.f. invar. torta salata di pasta sfoglia farcita con salame, formaggi, verdure o altro; è una specialità della lorena. 

quici

avv. (ant.) qui: poco allungati c'eravam di lici, / quand'io m'accorsi che 'l monte era scemo, / a guisa che i vallon li sceman quici (dante purg. ...

quid

s.m. invar. qualcosa, alcunché indica qualche cosa di indeterminato, di indefinibile: in lui c'è un quid che non mi piace ; nella sua ultima opera, manca quel quid che dava sapore...

quidam

s.m. invar. (non com.) una persona sconosciuta; un tizio | una persona qualsiasi (con sfumatura spreg.): un quidam che pretende di insegnare a tutti.  

quidditativo

agg. (filos.) che si riferisce alla quiddità, all'essenza di una cosa. 

quiddità

ant. quidditate , s.f. nella filosofia medievale, l'essenza, la forma di una cosa; il prodotto dell'astrazione operata dall'intelletto sulla realtà sensibile. 

quidsimile

o quid simile, quissimile, s.m. (rar. lett.) qualcosa di simile: con un'indigena / giubba a tagliere / ecco il quissimile / d'un cancelliere (giusti). 

quiescente

agg.  (1) (scient.) che è in stato di riposo, di inattività: vulcano quiescente ; piante quiescenti , in stato di quiescenza (2) (fig.) acquiescente. 

quiescenza

s.f.  (1) stato di riposo, di inattività: vulcano in quiescenza | trattamento di quiescenza , che spetta al lavoratore dipendente spec. pubblico al termine della sua attività...

quiescere

v. intr. [io quièsco , tu quièsci ecc. ; aus. essere] (ant.) riposare, trovar pace. 

quietanza

ant. o pop. quetanza, quitanza, quittanza s.f. (dir.) attestazione dell'avvenuto adempimento di una obbligazione rilasciata dal creditore al debitore: rilasciare quietanza...

quietanzare

v. tr. attestare, su un documento relativo a un credito vantato, che questo è stato soddisfatto; firmare per quietanza: quietanzare una fattura.  

quietanzatrice

s.f. macchina per l'emissione automatica di quietanze. 

quietare

lett. quetare, v. tr. [io quièto ecc.] (1) riportare alla quiete: quietare gli animi ; quietare una smania ; quietare l'appetito , la sete , appagarli (2) far star...

quiete

s.f.  (1) assenza di moto; immobilità: lo stato di quiete di un corpo ; la quiete del mare , dell'aria , quando non c'è vento | verbi di quiete , (gramm.) quelli che non indicano movimento, ma...

quietezza

s.f. (non com.) l'essere quieto. 

quietismo

s.m.  (1) concezione mistico-religiosa, sviluppatasi in particolare nel cattolicesimo del sec. xvii, mirante all'unione con dio attraverso uno stato di passività e contemplazione, fino...

quietista

s.m. e f. [pl. m. -sti] (1) seguace del quietismo (2) (estens.) chi ama il quieto vivere; persona di temperamento passivo e inerte | usato anche come agg....

quietistico

agg. [pl. m. -ci] del quietismo, che concerne i quietisti: movimento quietistico § quietisticamente avv. con atteggiamento quietistico; in modo...

quieto

lett. queto, agg.  (1) che non si muove; fermo, tranquillo: un ragazzo che non sta mai quieto ; oggi il mare è quieto | acque quiete , immobili, quasi stagnanti (2) (estens.) non turbato da...

quietudine

s.f. (ant.) quiete, serenità. 

quinario

agg. costituito di cinque elementi: sistema quinario agg. e s.m. (metr.) si dice di verso di cinque sillabe | quinario doppio ,...

quinci

avv. (ant. , lett.) (1) da qui, da questo luogo (con valore di moto da luogo o di moto per luogo): e se io quinci esco vivo, e scampo. .. (boccaccio dec....

quinconce

o quincunce, s.f.  (1) nella numerazione romana, frazione corrispondente a 5/12 dell'unità, che era rappresentata con un simbolo analogo a quello che oggi indica il numero cinque sulla faccia del...

quinconciale

agg. a forma di quinconce: disposizione quinconciale.  

quindecenvirato

o quindecemvirato , s.m. magistratura o collegio di quindici membri; dignità, carica di quindecenviro; la durata di tale carica. 

quindecenviro

o quindecemviro , s.m. nella roma antica, membro del collegio di quindici sacerdoti istituito da tarquinio prisco per la custodia dei libri sibillini e per le funzioni del...

quindecimo

agg. num. (lett.) quindicesimo. 

quindi

avv.  (1) (ant.) di lì, da quel luogo (con valore di moto da luogo o moto per luogo): quindi giù nel fosso / vidi gente attuffata (dante inf. xviii, 112-113);...

quindicennale

agg.  (1) che dura o è durato quindici anni: mutuo quindicennale  (2) che ricorre ogni quindici anni: celebrazione quindicennale s. m. il quindicesimo...

quindicenne

agg. e s.m. e f. che, chi ha quindici anni di età. 

quindicennio

s.m. periodo di quindici anni. 

quindicesimo

agg. num. che in una serie occupa il posto numero quindici; è rappresentato da 15° nella numerazione araba, da xv in quella romana: il quindicesimo capitolo di un libro ; è...

quindici

agg. num.  (1) numero naturale che corrisponde a una diecina più cinque unità nella numerazione araba è rappresentato da 15, in quella romana da xv: un ragazzo di quindici anni...

quindicina

s.f.  (1) insieme di quindici o circa quindici unità: una quindicina di persone  (2) periodo di quindici o circa quindici giorni: verrò da te nella prima quindicina di novembre  (3) la...

quindicinale

agg.  (1) di quindici giorni, che dura quindici giorni: ferie quindicinali  (2) che avviene, si verifica, si fa ogni quindici giorni: scadenza , turno quindicinale s.m....

quinquagenario

agg. (lett.) che ha cinquant'anni; cinquantenne s.m. (non com.) cinquantenario. 

quinquagesima

s.f. nel calendario liturgico anteriore alla riforma del 1971, la domenica precedente la prima domenica di quaresima. 

quinquagesimo

agg. num. (lett.) cinquantesimo. 

quinquatrie

s.f. pl. nella roma antica, feste che si celebravano in onore di minerva. 

quinquennale

agg.  (1) che dura cinque anni: piano quinquennale  (2) che si verifica ogni cinque anni: celebrazione quinquennale s. m. (non com.) il quinto anniversario...

quinquennalità

s.f.  (1) durata quinquennale (2) periodicità quinquennale (3) (rar.) contributo, pagamento con scadenza quinquennale. 

quinquennio

non com. cinquennio, s.m. periodo di cinque anni. 

quinquereme

o cinquereme, s.f. antica nave da guerra con cinque ordini di remi, in uso nel mediterraneo dal iii al i sec. a. c. 

quinquevirato

s.m. in roma antica, magistratura, collegio di cinque membri; dignità, ufficio di quinqueviro; durata di tale carica. 

quinqueviro

s.m. in roma antica, componente di uno dei vari quinquevirati. 

quinta

s.f.  (1) (teat.) armatura rettangolare alta e stretta, rivestita di carta o tela dipinta, disposta ai lati della scena per chiuderla [ill. teatro] | stare dietro le quinte , (fig.) ispirare le...

quintadecima

s.f. (ant. , pop.) il quindicesimo giorno dopo il novilunio; per estens., la luna piena. 

quintale

s.m. misura di peso corrispondente a 100 kg. 

quintana

s.f.  (1) una delle vie trasversali dell'accampamento romano, che correva tra le tende delle due legioni in modo da separare il quinto dal sesto manipolo (2) gara cavalleresca di origine...

quintana

s.f. secondo l'antica medicina, febbre che si manifesta con una fase acuta ogni quinto giorno. 

quinterno

s.m. insieme di cinque fogli doppi di carta inseriti l'uno nell'altro, così da formare dieci carte o venti pagine. 

quintessenza

meno com. quint'essenza o quinta essenza, s.f.  (1) (filos.) nella fisica aristotelica, l'elemento di cui sono composti i cieli, cioè l'etere, distinto dagli altri quattro elementi (acqua, aria,...

quintessenziale

agg. (non com.) di quintessenza; che costituisce la quintessenza (spec. fig.). 

quintessenziare

v. tr. [io quintessènzio ecc.] (non com.) ridurre alla quintessenza. 

quintetto

s.m.  (1) (mus.) composizione per cinque strumenti o cinque voci soliste | complesso di cinque strumenti o cinque voci: quintetto d'archi , vocale  (2) gruppo di cinque persone molto affiatate...

quintigliati

s.m. pl. altro nome del gioco quintiglio.  

quintiglio

rar. quintilio, s.m. gioco di carte simile ai quadrigliati, ma che si gioca in cinque persone. 

quintile

s.m. quinto mese dell'anno romano, corrispondente al nostro luglio. 

quintilione

s.m. numero corrispondente a un milione di quadrilioni inglesi, cioè all'unità seguita da 30 zeri. 

quintina

s.f.  (1) (mus.) gruppo di cinque note di uguale durata che va eseguito nello stesso tempo richiesto da un gruppo di quattro o sei note dello stesso valore (2) (rar.) cinquina. 

quintino

s.m. la quinta parte di un litro; il recipiente bollato che ha tale capacità. 

quinto

agg. num. che in una serie occupa il posto numero cinque; è rappresentato da 5° nella numerazione araba, da v in quella romana: il quinto piano di un palazzo ; il quinto capitolo...

quintodecimo

agg. num. (lett.) quindicesimo. 

quintogenito

agg. e s.m. [f. -a] che, chi è nato quinto dopo altri quattro figli. 

quintultimo

o quint'ultimo, agg. e s.m. [f. -a] che, chi occupa il quinto posto a partire dall'ultimo: la squadra quintultima in classifica.  

quintuplicare

v. tr. [io quintùplico , tu quintùplichi ecc.] rendere cinque volte maggiore, moltiplicare per cinque: quintuplicare una rendita | quintuplicarsi v. rifl....

quintuplice

agg. che è formato di cinque parti; che ha cinque aspetti. 

quintuplo

agg. cinque volte maggiore s.m. quantità cinque volte maggiore. 

quipo

o quipu [pr. / 'kipu /], s.m. [pl. quipos] nel perù precolombiano e probabilmente anche nel messico, insieme di cordicelle provviste di nodi e applicate a un...

quiproquò

o qui pro quo, s.m. scambio di una parola o di una cosa con un'altra: c'è stato un quiproquò.  

quipu

vedi quipo

quiritario

agg. dei quiriti: diritto quiritario , il diritto romano arcaico. 

quirite

s.m. il cittadino di roma antica; antico romano: il reduce quirite (carducci) | usato anche come agg. : la virtù quirite ...

quiritta

rar. quiritto , avv. (ant.) qui, in questo luogo: perché assiso / quiritto se'? (dante purg. iv, 124-125) | ora, in questo momento: tu sai ch'io...

quisling

s.m. invar. durante la seconda guerra mondiale, capo di un governo fantoccio asservito ai tedeschi | (estens.) uomo di stato asservito agli interessi dello straniero invasore;...

quisquilia

s.f.  (1) cosa di poca o nessuna importanza: litigare per delle quisquilie  (2) (ant.) impurità: così de li occhi miei ogne quisquilia / fugò beatrice col raggio d'i suoi ...

quistione

e deriv. vedi questione e deriv.  

quitanza

quittanza vedi quietanza

quivi

avv. (lett.) (1) lì, nel luogo di cui si parla (lontano da chi parla e da chi ascolta) (2) in quel momento: peccatori infino a l'ultima ora; / quivi lume del ciel ne fece...

quiviritta

avv. (ant.) quiritta. 

quiz

s.m. invar. domanda, quesito che si pone ai partecipanti a un gioco, a un concorso e anche, da qualche tempo, ai candidati a un esame per valutarne la preparazione; talvolta al...

quodlibet

o quolibet, s.m. [pl. invar. o quodlìbeti , quolìbeti] (1) denominazione delle questioni (quaestiones) che nel medioevo venivano discusse pubblicamente nelle...

quodlibetale

agg. relativo ai quodlibet. 

quondam

avv. una volta, un tempo, in passato (spec. scherz.): il tal dei tali, quondam direttore generale | davanti al nome di un defunto di cui si menziona il figlio (come...

quorum

s.m. invar. quota minima, calcolata numericamente o in percentuale, dei voti espressi o dei votanti, richiesta perché una elezione o una delibera sia valida. 

quota

s.f.  (1) parte di un tutto, in quanto spetta o si riferisce a qualcuno o a qualcosa: in partic., somma che ciascun membro di un gruppo di persone legate da un interesse comune deve pagare o...

quotalite

o quota lite, s.f. [pl. quotelite] (dir.) patto, vietato dalla legge, tra il cliente e l'avvocato, per cui il primo promette come compenso della prestazione professionale una parte...

quotalizio

s.m. (dir.) quotalite. 

quotare

v. tr. [io quòto ecc] (1) stabilire la quota che ciascuno deve pagare: i soci furono quotati per diecimila lire  (2) fissare il prezzo in borsa e nel mercato dei cambi:...

quotato

part. pass. di quotare agg.  (1) che ha una quotazione: titoli quotati in borsa | cavallo quotato a tre , a cinque , a dieci , cavallo che in caso di vittoria...

quotatura

s.f. nel disegno tecnico, operazione consistente nel segnare tutte le quote relative alle singole parti rappresentate. 

quotazione

s.f.  (1) il quotare, l'essere quotato; valutazione, stima | prezzo di un titolo o di una merce risultante dalle contrattazioni di borsa; ammissione alla quotazione , ammissione in borsa di un...

quotidianità

s.f.  (1) l'essere quotidiano, abituale; il verificarsi quotidianamente (2) la vita, la realtà di tutti i giorni. 

quotidiano

lett. cotidiano, agg.  (1) che è di ogni giorno; che avviene ogni giorno: lavoro quotidiano ; una distribuzione quotidiana di viveri ; stampa quotidiana , i giornali che si pubblicano ogni giorno...

quotista

s.m. e f. [pl. m. -sti] socio di una società a responsabilità limitata. 

quotizzare

v. tr. dividere in quote, in parti determinate: quotizzare un terreno , lottizzarlo. 

quotizzazione

s.f. il quotizzare, l'essere quotizzato. 

quoto

s.m. (mat.) quoziente di una divisione senza resto | (estens.) quoziente di una divisione qualsiasi. 

quoziente

s.m.  (1) (mat.) risultato della divisione, cioè il numero che moltiplicato per il divisore e sommato al resto dà il dividendo; numero che indica quante volte il divisore è contenuto nel...

Sitemap