taglia

(1)

s.f.

1.  (ant.) tributo, imposta

2.  il prezzo fissato per un riscatto; oggi, il premio che le autorità promettono a chi faccia arrestare un ricercato: mettere una taglia sul capo di un pericoloso bandito

3.  complessione fisica di una persona; la statura e le altre misure del corpo: essere di taglia robusta | nell'industria delle confezioni, misura di abito o di indumento, indicata con numeri convenzionali: abito di taglia 42 ; taglia forte , misura di abito per persone robuste

4.  negli animali, l'altezza misurata dal punto più alto del garrese fino a terra

5.  taglia di contrassegno , tacca di contrassegno

6.  (ant.) foggia del vestire.

taglia (2)

s.f. (mar.) grosso paranco composto di una serie di carrucole fisse e mobili.

tagliabile

agg.  (1) che si può tagliare: un legno facilmente tagliabile  (2) (ant.) assoggettabile a una taglia, cioè a una particolare imposta. 

leggi

tagliabordi

s.m. invar. attrezzo munito di lama a forma di disco girevole, che si usa per tagliare l'erba ai margini di aiuole o prati. 

leggi

tagliaborse

s.m. e f. invar. (non com.) chi pratica il borseggio tagliando tasche o borse. 

leggi

tagliaboschi

s.m. invar. chi per mestiere abbatte gli alberi e ne taglia i tronchi e i rami in pezzi trasportabili. 

leggi

tagliacalli

s.m. invar. attrezzo dotato di una piccola lama per tagliare le escrescenze callose. 

leggi

tagliacarte

s.m. invar.  (1) arnese a forma di coltello, di materiale vario, usato per tagliare carte o pagine di libri intonsi (2) (ind.) macchina per tagliare blocchi di carta, costituita essenzialmente di un piano fisso e di una lama tranciante. 

leggi

tagliacedole

s.m. invar. arnese a forma di piccola squadra, usato per staccare le cedole. 

leggi

tagliacerchio

s.m. invar. parte che s'inserisce nell'asta mobile del compasso per tracciare un cerchio. 

leggi

tagliacque

s.m. invar. opera in muratura, costruita a spigolo, che serve ad attenuare la pressione delle acque contro il pilone di un ponte. 

leggi

tagliacuce

s.f. invar. macchina per cucire in grado di tagliare una parte di tessuto e di cucirne i bordi. 

leggi

tagliaferro

s.m. invar. (antiq.) scalpello per metalli. 

leggi

tagliafieno

s.m. invar. attrezzo costituito da una larga lama d'acciaio con il bordo inferiore tagliente e uno o due manici fissati al bordo superiore; si usa per tagliare in verticale paglia o fieno quando se ne deve prelevare una certa quantità da un ammasso. 

leggi

tagliafuoco

s.m. invar.  (1) struttura che isola le varie parti di un edificio, o un edificio da un altro, per evitare il propagarsi delle fiamme in caso di incendio (2) fascia di terreno diboscato per fermare il propagarsi di un incendio agg. invar. si dice di porta o paratia che serve a isolare locali in cui potrebbe svilupparsi un incendio. 

leggi

tagliafuori

s.m. invar. nella pallacanestro, azione difensiva con cui si impedisce all'avversario di catturare il rimbalzo. 

leggi

taglialegna

meno com. taglialegne , s.m. invar. chi per mestiere taglia i tronchi e i rami degli alberi in pezzi adatti a essere trasportati e venduti. 

leggi

bitagliente

agg. che taglia da entrambe le parti: lama bitagliente.  

leggi

chow chow

s.m. invar. cane di origine asiatica, di taglia robusta, con pelame lungo e foltissimo. 

leggi

aratro

s.m. macchina agricola per arare il terreno, costituita essenzialmente dal coltro, che taglia il terreno verticalmente, dal vomere, che lo taglia orizzontalmente, dal versoio, che lo rovescia, e dalla bure, a cui si applica la forza trainante. 

leggi

cocker

s.m. invar. cane da caccia di piccola taglia con muso quadrato, orecchie lunghe pendenti, pelo lungo e ondulato. 

leggi

chihuahua

s.m. invar. cane di taglia piccolissima, con occhi grandi, pelo fulvo e raso, orecchie molto ampie. 

leggi

boscaiolo

lett. boscaiuolo , s.m. [f. -a] (1) chi taglia legna nei boschi (2) persona addetta alla manutenzione e alla difesa dei boschi; guardaboschi. 

leggi

bounty-killer

loc. sost. m. invar. giustiziere privato che dà la caccia a un bandito per incassare la taglia che pende sul suo capo. 

leggi

basset hound

loc. sost. m. invar. cane da caccia di taglia piccola e corpo allungato, con orecchie pendenti e verso dal caratteristico timbro profondo. 

leggi

barbiere

ant. barbiero, s.m. chi per mestiere rade la barba e taglia o acconcia i capelli (fino agli inizi del sec. xix all'esercizio di questo mestiere erano connesse anche pratiche mediche e chirurgiche). 

leggi

cimatura

s.f.  (1) l'operazione del cimare; le cime recise delle piante; la peluria che si taglia dal panno cimandolo (2) nell'industria petrolifera, la separazione delle sostanze più volatili dal petrolio greggio. 

leggi

tagliare

v. tr. [io tàglio ecc.] (1) fendere, dividere un oggetto o un corpo in più parti o pezzi per mezzo di una lama o di un altro strumento affilato; recidere: tagliare il formaggio , la carne , il pane ; tagliare un nastro , una corda ; tagliare con il coltello , con le forbici , con l'accetta ; tagliare il salame , affettarlo; tagliare il fieno , falciarlo; tagliare un bosco , abbatterne gli alberi; tagliarsi le unghie , i capelli , accorciarli; tagliare un arto , amputarlo; tagliare la gola...

leggi

Sitemap