taglio

s.m.

1.  l'operazione del tagliare: il taglio dei capelli , dell'erba del giardino | taglio (delle pietre preziose) , operazione con cui si dà la forma voluta a una gemma, in modo da farne risaltare le qualità: taglio a brillante , a rosetta | taglio di un istmo , l'aprire un canale che lo attraversi | taglio dei vini , il mescolare un vino con un altro per migliorarne la gradazione alcolica e le qualità organolettiche | vino da taglio , che contiene un'alta percentuale di alcol e che perciò viene usato solo per essere miscelato con altro poco alcolico | bosco da taglio , che si taglia periodicamente per ricavarne legna | pietre da taglio , che possono essere squadrate e utilizzate nell'edilizia | strumenti da taglio , atti a tagliare, come il coltello, la falce e sim. | armi da taglio , armi bianche, come il pugnale, la spada e sim. | scuola di taglio , scuola di sartoria in cui si insegna a tagliare gli abiti | fare un taglio in un testo , in un film , in un'opera teatrale e sim., sopprimerne una parte | dare un taglio netto a qualcosa , (fig.) troncare bruscamente e definitivamente | colpire la palla di taglio , di striscio, imprimendole un effetto

2.  il risultato del tagliare: taglio netto , profondo , superficiale | lesione, ferita prodotta da un oggetto tagliente: procurarsi un taglio alla mano. dim. taglietto , tagliettino

3.  la maniera in cui una cosa è tagliata, riferito spec. a capi d'abbigliamento: il taglio classico , sportivo di un vestito ; una giacca di ottimo taglio | (fig.) impostazione, carattere, tono: un articolo di taglio ironico | taglio d'inquadratura , le caratteristiche dell'inquadramento di un'immagine fotografica o cinematografica

4.  ciascuno dei pezzi tagliati da un tutto: un taglio di stoffa ; un taglio d'abito , la stoffa occorrente per fare un abito; vendere a taglio , tagliando da un tutto la parte richiesta | parte di una bestia macellata: un taglio scelto | pizza a taglio , porzione di pizza venduta a peso

5.  la parte affilata e tagliente di una lama: taglio acuto , vivo , smussato ; la spada è un'arma a due tagli ; un coltello che ha perso il taglio , che non taglia più rifare il taglio a una lama , affilarla; colpire , ferire di taglio , non con la punta, ma con la parte laterale tagliente | arma a doppio taglio , (fig.) mezzo, argomento che finisce col danneggiare anche chi se ne serve | il taglio di un libro , il lato opposto alla costola, dove i fogli sono tagliati | di taglio , si dice di elemento il cui piano è disposto perpendicolarmente rispetto all'asse longitudinale di un altro elemento: mettere i libri , i mattoni di taglio ; vele di taglio , quelle che sono disposte nel senso longitudinale della nave | sforzo di taglio , (mecc.) risultante delle tensioni indotte in una sezione di un solido da sollecitazioni esterne (giace nel piano della sezione stessa, che tende a diventare piano di rottura) | articolo di taglio , quello posto nella parte centrale della pagina di un giornale, con titolo gener. su due o più colonne | cadere , venire a taglio , giungere, riuscire opportuno: queste parole vengono proprio a taglio

6.  dimensione, formato: lastre dello stesso taglio | (estens.) valore: banconote di piccolo , di grosso taglio

7.  (mus.) piccolo tratto posto trasversalmente sul corpo della nota, oppure sopra o sotto di essa, per indicarne l'altezza fuori dell'ambito del rigo

8.  trattino che taglia trasversalmente le lettere in alcuni alfabeti

9.  (gerg.) mescolanza di una droga con altre sostanze, per ottenere maggiori profitti.

tagliola

lett. tagliuola, s.f.  (1) trappola a scatto per catturare la selvaggina | preparare la tagliola , (fig.) tendere un inganno (2) (agr.) solco che accoglie temporaneamente le piantine di vivaio prima della messa a dimora. 

leggi

tagliolino

s.m. (spec. pl.) tipo di pasta alimentare, più stretto delle tagliatelle, che si mangia di solito in brodo. 

leggi

tagliolo

lett. tagliuolo, s.m.  (1) (tosc.) bocconcino, pezzetto di cibo (2) utensile da fabbro per tagliare a caldo le barre di ferro (3) nella coniatura delle monete, punzone che taglia i tondelli dalla lastra di metallo. 

leggi

taglione

s.m. antico istituto giuridico che imponeva come pena al colpevole lo stesso danno che questi aveva fatto subire alla sua vittima; la pena così comminata: la legge del taglione si riassume nella formula "occhio per occhio dente per dente".  

leggi

taglione

s.m. opera in muratura che, nelle costruzioni idrauliche, costituisce una solida base per le strutture sovrastanti. 

leggi

caban

s.m. invar. (abbigl.) giaccone di taglio sportivo che cade dritto. 

leggi

burberry

® s.m. invar. impermeabile o cappotto di taglio sportivo classico. 

leggi

attroncatura

s.f. (agr.) taglio del tronco di un albero alla base. 

leggi

amputazione

s.f.  (1) (med.) operazione dell'amputare (2) (fig.) taglio di uno scritto, di un discorso. 

leggi

apriscatole

s.m. invar. attrezzo che serve per aprire scatole di latta mediante il taglio di uno dei due fondi. 

leggi

affilettare

v. tr. [io affilétto ecc.] passare il taglio della cazzuola sulle commettiture dei mattoni per dar loro maggiore rilievo. 

leggi

baguette

s.f. invar.  (1) baghetta (2) taglio di una pietra preziosa o semipreziosa a forma di rettangolo molto allungato; la pietra che ha tale forma (3) pane, tipicamente francese, a forma di bastone. 

leggi

augnatura

s.f. (tecn.) taglio obliquo praticato su due pezzi da collegare secondo un certo angolo, unghiatura; anche, il punto in cui i due pezzi si collegano. 

leggi

tagliare

v. tr. [io tàglio ecc.] (1) fendere, dividere un oggetto o un corpo in più parti o pezzi per mezzo di una lama o di un altro strumento affilato; recidere: tagliare il formaggio , la carne , il pane ; tagliare un nastro , una corda ; tagliare con il coltello , con le forbici , con l'accetta ; tagliare il salame , affettarlo; tagliare il fieno , falciarlo; tagliare un bosco , abbatterne gli alberi; tagliarsi le unghie , i capelli , accorciarli; tagliare un arto , amputarlo; tagliare la gola...

leggi

taglia

s.f.  (1) (ant.) tributo, imposta (2) il prezzo fissato per un riscatto; oggi, il premio che le autorità promettono a chi faccia arrestare un ricercato: mettere una taglia sul capo di un pericoloso bandito  (3) complessione fisica di una persona; la statura e le altre misure del corpo: essere di taglia robusta | nell'industria delle confezioni, misura di abito o di indumento, indicata con numeri convenzionali: abito di taglia 42 ; taglia forte , misura di abito per persone...

leggi

taglia

s.f. (mar.) grosso paranco composto di una serie di carrucole fisse e mobili. 

leggi

tagliabile

agg.  (1) che si può tagliare: un legno facilmente tagliabile  (2) (ant.) assoggettabile a una taglia, cioè a una particolare imposta. 

leggi

tagliabordi

s.m. invar. attrezzo munito di lama a forma di disco girevole, che si usa per tagliare l'erba ai margini di aiuole o prati. 

leggi

tagliaborse

s.m. e f. invar. (non com.) chi pratica il borseggio tagliando tasche o borse. 

leggi

tagliaboschi

s.m. invar. chi per mestiere abbatte gli alberi e ne taglia i tronchi e i rami in pezzi trasportabili. 

leggi

tagliacalli

s.m. invar. attrezzo dotato di una piccola lama per tagliare le escrescenze callose. 

leggi

tagliacarte

s.m. invar.  (1) arnese a forma di coltello, di materiale vario, usato per tagliare carte o pagine di libri intonsi (2) (ind.) macchina per tagliare blocchi di carta, costituita essenzialmente di un piano fisso e di una lama tranciante. 

leggi

tagliacedole

s.m. invar. arnese a forma di piccola squadra, usato per staccare le cedole. 

leggi

tagliacerchio

s.m. invar. parte che s'inserisce nell'asta mobile del compasso per tracciare un cerchio. 

leggi

Sitemap