talamo

s.m.

1.  (lett.) il letto nuziale; per estens., la camera degli sposi: condurre una fanciulla al talamo , (fig.) sposarla; macchiare il talamo , (fig.) commettere adulterio

2.  (lett.) letto in genere: sorgon così tue dive / membra dall'egro talamo (foscolo odi)

3.  (bot.) parte superiore del peduncolo del fiore, che sostiene gli stami e i pistilli

4.  (anat.) parte del diencefalo che svolge importanti funzioni di raccordo e integrazione fra gli emisferi cerebrali e le zone inferiori del sistema nervoso centrale; è detto anche talamo ottico.

diencefalo

s.m. (anat.) la parte del cervello situata tra il telencefalo e il mesencefalo, che comprende il talamo e l'ipotalamo. 

leggi

Sitemap