ubero

(1)

ant. uvero, s.m. (poet.) mammella.

ubero (2)

o ubiero, agg. si dice di mantello di cavallo formato da peli bianchi e rossi mescolati.

ubere

agg. [superl. ubèrrimo] (poet.) fertile: biella tra 'l monte e il verdeggiar de' piani / lieta guardante l'ubere convalle (carducci). 

leggi

ubertosità

s.f. (lett.) fertilità, produttività: l'ubertosità di un terreno.  

leggi

ubertoso

agg. (lett.) fertile, produttivo: valli ubertose § ubertosamente avv.  

leggi

ubertà

s.f.  (1) (lett.) fertilità del terreno; lo stato di prosperità e d'abbondanza che ne consegue: l'ubertà dei colli toscani ; ride a le valli d'ubertà floride (carducci) (2) (ant.) ricchezza, abbondanza in genere: un mormorar di fiume / che scende chiaro giù di pietra in pietra, / mostrando l'ubertà del suo cacume (dante par. xx, 19-21). 

leggi

Sitemap