udienza

ant. audienza, s.f.

1.  l'udire, il dare ascolto | dare udienza , prestare la propria attenzione a qualcuno: date udienza insieme / a le dolenti mie parole estreme (petrarca canz. cxxvi, 12-13) | trovare udienza presso qualcuno , trovare chi presti attenzione, ascolto alle proprie richieste | non dare udienza , non ascoltare: non dà udienza , si dice scherzosamente o ironicamente di chi si dà arie e sta sulle sue

2.  il dare ascolto, da parte di alti personaggi, a chi è ammesso alla loro presenza; il permesso di essere ricevuti e ascoltati da personaggi che occupano alte cariche e il colloquio che ne consegue: udienza pontificia ; chiedere , negare , accordare , ottenere un'udienza ; fissare la data dell'udienza ; l'udienza fu molto breve | udienza generale , accordata a più persone insieme | udienza privata , riservata a una sola persona o famiglia

3.  (dir.) periodo di tempo corrispondente alla durata giornaliera del dibattimento penale o, nelle cause civili, all'espletamento degli adempimenti istruttori; l'attività processuale che si compie in tale periodo di tempo: udienza penale , civile ; sala d'udienza ; udienza pubblica , a porte chiuse ; oggi c'è udienza in pretura | udienza preliminare , nel processo penale ordinario, udienza, presieduta dal giudice per le indagini preliminari, nella quale egli decide se archiviare il procedimento o rinviare a giudizio l'imputato

4.  (ant.) attività giurisdizionale | tribunale, magistratura

5.  (ant. , lett.) insieme di ascoltatori; uditorio: fatto sull'udienza un gran segno di croce, s'alzò (manzoni p. s. xxxvi)

6.  insieme delle persone alle quali ci si rivolge; pubblico | con sign. più tecnico, lo stesso che audience : l'udienza televisiva , radiofonica ; il tipo di udienza.

Sitemap