udire

ant. audire, v. tr. [pres. io òdo , tu òdi , egli òde , noi udiamo , voi udite , essi òdono ; in tutta la coniugazione, ò- in posizione tonica, u- in posizione atona; fut. io udirò o udrò ecc. ; cond. io udirèi o udrèi ecc. ; part. pres. udènte , rar. udiènte]

1.  percepire suoni per mezzo dell'orecchio: udire un grido , un canto , un rumore ; si udì un boato ; fu udita piangere

2.  venire a sapere; conoscere per mezzo di informazioni, per sentito dire: ho udito che sta per sposarsi ; avevo udito del tuo successo ; il nodo / che 'l notaro e guittone e me ritenne / di qua dal dolce stil novo ch' i' odo! (dante purg. xxiv, 55-57)

3.  (non com.) ascoltare: udire un teste | udire la messa , assistervi

4.  (lett.) dare ascolto; esaudire: non ode i consigli di nessuno ; dio ha udito le nostre preghiere.

Sitemap