unghia

ant. o pop. tosc. ugna, s.f.

1.  formazione cornea dell'epidermide che riveste l'estremità dorsale delle dita di alcuni anfibi, dei rettili, degli uccelli e dei mammiferi: le unghie dell'uomo ; le unghie delle mani , dei piedi ; smalto per unghie ; rompersi un'unghia ; tagliarsi , limarsi , dipingersi le unghie ; le unghie del gatto , del cavallo | unghia incarnita , unghia che penetra lateralmente nella carne e causa infiammazione | avere le unghie lunghe , (fig.) essere propenso al furto | mettere fuori , mostrare le unghie , (fig.) di persona, mostrarsi aggressivo | difendersi con le unghie e coi denti , (fig.) strenuamente, con ogni mezzo a disposizione | sull'unghia , (fig. fam.) si dice di somma di denaro pagata subito e in contanti. dim. unghietta , unghina accr. unghiona , unghione (m.) pegg. unghiaccia

2.  spec. pl. (fig.) grinfie, mani: mettere le unghie addosso a qualcuno | cadere sotto le unghie , tra le unghie di qualcuno , cadere in suo potere

3.  (fig.) piccola quantità anche, distanza minima: ci manca un'unghia

4.  nome che si dà ad arnesi o a loro parti che presentino qualche somiglianza con l'unghia; in partic., l'estremità di un arnese che termina con taglio obliquo o con un gancio: l'unghia dello scalpello , della leva , dell'estrattore di un'arma | unghia dell'àncora , (mar.) l'estremità di una sua patta

5.  la parte sporgente di una copertina di rivista o di libro

6.  (bot.) parte inferiore del petalo, stretta e allungata, di solito racchiusa nel calice.

unghiata

ant. o pop. tosc. ugnata, s.f.  (1) colpo inferto con le unghie | graffio o ferita provocata da tale colpo (2) intaccatura nella lama dei temperini, che consente di aprirli con l'unghia. 

leggi

unghiato

agg. (lett.) fornito di unghie, armato di unghie: li occhi ha vermigli, la barba unta e atra, / e 'l ventre largo, e unghiate le mani (dante inf. vi, 16-17). 

leggi

unghiatura

o ugnatura, s.f.  (1) sporgenza dei cartoni della rilegatura oltre il taglio del libro (2) lesione cutanea causata dalle unghie (3) (tecn.) lo stesso che augnatura  (4) linguetta sporgente o piccolo scavo praticati nel coperchio di portacipria, casse di orologi o altri contenitori, per agevolarne l'apertura. 

leggi

ugna

e deriv. vedi unghia e deriv.  

leggi

unghione

s.m.  (1) accr. di unghia  (2) artiglio di animali (3) unghia grande e robusta, caratteristica dei mammiferi ungulati, perissodattili, artiodattili; zoccolo. 

leggi

unguicola

s.f. (zool.) unghia incurvata solo trasversalmente, tipica dei lemuroidei, delle scimmie antropomorfe e dell'uomo. 

leggi

allodola

s.f. piccolo uccello canoro con piumaggio color terra, ali lunghe, becco appuntito e lunghissima unghia posteriore (ord. passeriformi). 

leggi

unguicolato

agg.  (1) (zool.) si dice del becco di alcuni uccelli che ha sulla punta una specie di unghia rivolta verso il basso (2) (bot.) si dice di petalo che ha alla base un prolungamento a forma di unghia, con cui si inserisce nel talamo. 

leggi

unghiolo

o ugnolo, s.m. unghia stretta, adunca e robusta, propria del gatto e di alcuni uccelli, tra i quali i gallinacei; artiglio. 

leggi

unghiello

s.m.  (1) unghia allungata, stretta, incurvata propria dei rettili, degli uccelli e di gran parte dei mammiferi; artiglio, unghiolo (2) escrescenza cornea visibile sulla faccia posteriore del nodello dei ruminanti. 

leggi

alaudidi

s.m. pl. (zool.) famiglia di uccelli passeriformi con ali lunghe e alluce munito di una lunga unghia diritta; ne fa parte l'allodola | sing. [-e] ogni uccello appartenente a tale famiglia. 

leggi

unghiella

s.f.  (1) escrescenza cornea situata sulla faccia interna dell'avambraccio del cavallo; castagna (2) tipo di cesello con la punta a forma di unghia. 

leggi

unghiuto

agg. che ha unghie lunghe e robuste: animale unghiuto.  

leggi

Sitemap