vacare

v. intr. [io vaco , tu vachi ecc. ; aus. essere nei sign.

1.  e 2, avere nei sign.

2.  e 4]

3.  (non com.) essere vuoto, essere libero (detto di carica, di dignità, di cattedra mancante del titolare e sim.): vacava il papato ; il luogo mio che vaca / ne la presenza del figliuol di dio (dante par. xxvii, 23-24)

4.  (ant.) mancare, finire

5.  (ant.) riposarsi, cessare di lavorare

6.  (ant.) attendere a qualcosa; adoperarsi: per che giusta cosa e molto onesta reputerei, che, ad onor d'iddio, più tosto ad orazioni che a novelle vacassimo (boccaccio dec. ii, 10).

vacabile

agg. (non com.) che può rendersi vacante; che si prevede sarà prima o poi vacante. 

leggi

vacante

part. pres. di vacare agg. non occupato; si dice di impiego, ufficio, beneficio privo di titolare: cattedra vacante | sede vacante , si dice del periodo che intercorre tra la morte di un papa o di un vescovo e l'elezione del successore. 

leggi

vacanza

s.f.  (1) l'essere vacante; la condizione di un ufficio privo del titolare: la vacanza di una cattedra  (2) sospensione temporanea dell'attività negli uffici, nelle scuole, nelle assemblee per ragioni di riposo o per celebrare una ricorrenza; periodo di riposo dalle proprie ordinarie occupazioni: domani è vacanza ; essere , andare in vacanza ; aver bisogno di una vacanza ; prendersi un po' di vacanza ; una settimana , un giorno di vacanza | mezza vacanza , limitata a mezza giornata |...

leggi

vacanziere

s.m.  (1) (scherz.) chi ha la frenesia di andare in vacanza; chi fa spesso vacanza (2) nel linguaggio giornalistico, chi si reca in vacanza, in villeggiatura (spec. con riferimento alle cosiddette vacanze di massa). 

leggi

vacanziero

agg. che va in vacanza: folla vacanziera | proprio delle vacanze; che riflette l'euforia, la spensieratezza delle vacanze: vita vacanziera ; clima vacanziero.  

leggi

vacatio legis

loc. sost. f. invar. (dir.) vacazione della legge. 

leggi

vacazione

s.f.  (1) vacazione della legge , (dir.) periodo, generalmente di 15 giorni, che intercorre tra la pubblicazione di una legge e la sua entrata in vigore (2) (dir.) periodo durante il quale un perito presta la sua attività a favore e su richiesta dell'autorità giudiziaria, fissato normalmente in due ore e utilizzato un tempo come normale unità di misura per il calcolo dei suoi compensi | il compenso corrisposto per tale periodo (3) (ant.) l'essere vacante; vacanza. 

leggi

vacca

s.f.  (1) femmina adulta dei bovini che ha già figliato | le vacche grasse , le vacche magre , simboli rispettivamente dell'abbondanza e della carestia, con riferimento all'episodio biblico del sogno del faraone: essere in tempo di vacche grasse , (fig.) in tempo di abbondanza, di benessere economico. dim. vaccarella , vaccherella  (2) (estens.) carne di vacca macellata (3) pl. bachi da seta che non fanno il bozzolo | andare in vacca , detto dei bachi da seta, ammalarsi e non fare...

leggi

vaccaio

o vaccaro , s.m. guardiano di vacche, mandriano; chi è addetto alla custodia delle vacche di una stalla o di una vaccheria. 

leggi

vaccata

s.f.  (1) l'area di terreno da pascolo che è sufficiente, in media, per il mantenimento di una vacca durante una stagione d'alpeggio (2) (volg.) azione o cosa malfatta, porcheria: fare una vaccata | grossa sciocchezza, sproposito: dire , scrivere vaccate.  

leggi

Sitemap