vaccino

agg. di vacca: latte vaccino | bovino: bestiame vaccino s.m. (med.) preparato che si somministra a un organismo per stimolarlo a produrre anticorpi specifici, cioè ad acquisire un'immunità attiva; è costituito generalmente da materiale infettivo (microrganismi, virus, tossine ecc.) reso non patogeno mediante trattamenti o modalità di somministrazione particolari; secondo il tipo, può essere inoculato, applicato sulla cute scarificata o ingerito: vaccino antidifterico , antitifico , antitetanico ; vaccino monovalente , polivalente , efficace contro uno, più agenti patogeni.

vaccinoprofilassi

s.f. (med.) profilassi attuata con l'impiego di vaccini. 

leggi

vaccinostilo

s.m. (med.) lancetta chirurgica usata per la scarificazione nella vaccinazione antivaiolosa e nelle cutireazioni. 

leggi

vaccinoterapia

s.f. (med.) terapia attuata con l'impiego di vaccini. 

leggi

tetravaccino

s.m. (med.) vaccino composto da quattro vaccini differenti per ottenere l'immunizzazione contro altrettante infezioni con un'unica somministrazione; vaccino tetravalente. 

leggi

autovaccino

s.m. (med.) vaccino preparato con colture di germi prelevati dal paziente stesso. 

leggi

antitetanico

agg. [pl. m. -ci] (med.) che previene o combatte il tetano: vaccino , siero antitetanico ; (iniezione) antitetanica.  

leggi

taleggio

s.m. formaggio tipico italiano, molle, grasso, a pasta cruda, fatto con latte vaccino intero. 

leggi

antinfluenzale

o antiinfluenzale, agg. e s.m. (med.) si dice di farmaco che previene o combatte l'influenza: vaccino antinfluenzale.  

leggi

tetravalente

agg.  (1) (chim.) si dice di un elemento o di un gruppo che ha la proprietà di cedere, accettare o mettere in compartecipazione quattro elettroni di valenza (2) (med.) si dice di vaccino che comporta quattro immunizzazioni; tetravaccino. 

leggi

antipolio

agg. invar. (med.) si dice di medicamento o trattamento che immunizza contro la poliomielite: siero , vaccino antipolio | usato come s.f. vaccinazione antipolio: fare l'antipolio.  

leggi

vaccinare

v. tr. somministrare un vaccino all'uomo o a un animale per renderlo immune a una malattia: farsi vaccinare contro il vaiolo ; vaccinare un cane contro la rabbia | essere vaccinato contro qualcosa , (fig.) si dice di chi, per aver già conosciuto e superato un evento, una situazione negativa, è in grado di difendersene qualora si ripresenti. 

leggi

vaccina

s.f.  (1) (non com.) vacca | carne di vacca macellata (2) sterco di bovino (3) (antiq.) vaccino. 

leggi

vaccinabile

agg. che può essere vaccinato. 

leggi

vaccinaro

s.m.  (1) (roman.) conciapelli (2) (ant.) macellaio | usato anche come agg. nella loc. coda alla vaccinara , (gastr.) coda di manzo cotta in umido con sedano tagliato e guancia di maiale, piatto tipico della cucina romana. 

leggi

vaccinatore

s.m. [f. -trice] (non com.) chi vaccina, chi pratica la vaccinazione | usato anche come agg. : medico vaccinatore.  

leggi

vaccinazione

s.f. il vaccinare, l'essere vaccinato: vaccinazione antivaiolosa ; vaccinazione contro l'influenza ; certificato di vaccinazione.  

leggi

vaccinico

agg. [pl. m. -ci] di vaccino, che concerne il vaccino: pus vaccinico ; pustola vaccinica.  

leggi

Sitemap