vagante

part. pres. di vagare agg. che vaga: animali vaganti , come segnalazione stradale di pericolo; mina vagante , non ancorata, alla deriva; (fig.) si dice di chi, sfuggito a ogni controllo, rappresenta un pericolo con le sue azioni o dichiarazioni; sguardo vagante , che si sposta da un oggetto all'altro senza soffermarsi su nessuno; dolori vaganti , che si sentono ora qua ora là, in diverse parti del corpo.

folletto

s.m.  (1) essere favoloso che la fantasia popolare immagina piccolo di statura, vagante nell'aria, burlone, bizzarro e dispettoso | usato anche come agg. : spirito folletto  (2) (estens.) ragazzo molto vivace, esuberante, irrequieto. 

leggi

vagare

v. intr. [io vago , tu vaghi ecc. ; aus. avere] andare qua e là, spostarsi da un luogo a un altro senza una meta precisa; aggirarsi (anche fig.): vagare per i campi ; la tigre affamata vagava per la giungla ; gli aquiloni vagano nel cielo ; vagare con la mente , con la fantasia.  

leggi

Sitemap