vaiolato

part. pass. di vaiolare agg.

1.  (tosc. , lett.) detto di frutto, vaio, vaiato

2.  rigato, screziato: pietre , foglie vaiolate.

vaiolare

v. intr. [io vaiòlo ecc. ; aus. essere] (rar.) invaiare | vaiolarsi v. rifl. (rar.) assumere un aspetto vaiolato. 

leggi

vaiolatura

s.f.  (1) comparsa di varie macchie e poi di crateri di corrosione su un pezzo metallico esposto ad agenti corrosivi (2) in fitopatologia, lo stesso che vaiolo.  

leggi

vaiolo

lett. vaiuolo, s.m.  (1) (med.) malattia infettiva acuta, contagiosa, provocata da un virus e caratterizzata dall'eruzione di pustole che lasciano cicatrici tipiche: un viso butterato dal vaiolo | vaiolo acquaiolo , (pop.) varicella (2) (estens.) vaccino contro il vaiolo: innesto del vaiolo  (3) in fitopatologia, nome generico di diverse malattie delle piante, che provocano sulle foglie macchie rotonde di vari colori: vaiolo della vite.  

leggi

vaioloide

s.f. (med.) forma attenuata di vaiolo, che colpisce prevalentemente persone vaccinate da lungo tempo. 

leggi

vaioloso

agg. (med.) relativo al vaiolo: virus vaioloso agg. e s.m. [f. -a] (med.) che, chi è affetto da vaiolo. 

leggi

Sitemap