valle

s.f.

1.  (geog.) ampia e profonda depressione della superficie terrestre delimitata da due pendici montuose; può essere di origine tettonica, o di erosione fluviale o glaciale, o di deposito se formata tra depositi vulcanici, morenici e sim.: una valle ombrosa , ridente , ricca di acque ; i fianchi della valle , le pendici dei monti che la determinano; la testata , lo sbocco della valle , rispettivamente, il punto superiore, dove essa ha inizio, e il punto inferiore, dove essa termina; valle trasversale , longitudinale , a seconda che corra perpendicolarmente o parallelamente alla catena montuosa di cui fa parte | a valle di , per indicare la parte più vicina alla foce di un fiume, rispetto a un punto determinato: il po a valle di piacenza | a valle , in basso, giù, verso il fondo: precipitare , rotolare a valle ; (fig.) con riferimento a una situazione, a un processo, a un ragionamento, si dice di ciò che costituisce la fase finale, il punto di arrivo, o anche una conseguenza accessoria: le cause , le responsabilità vanno ricercate a monte, non a valle | per monti e per valli , (fig.) dappertutto: lo cercò per monti e per valli | entra come componente in molti toponimi, per lo più nella forma tronca: val di fassa , val d'intelvi. dim. valletta , vallettina , vallicella

2.  depressione paludosa nei pressi di un delta fluviale o di una laguna: le valli di comacchio | valle da pesca , zona di laguna cintata dove si pratica la vallicoltura

3.  nelle onde d'acqua, la parte concava compresa tra due creste.

vallante

s.m. chi è addetto a una valle da pesca e cura la semina e la raccolta del pesce. 

leggi

vallare

v. tr. (ant. , lett.) circondare con un vallo o una trincea: noi pur giugnemmo dentro a l'alte fosse / che vallan quella terra sconsolata (dante inf. viii, 76-77). 

leggi

vallare

agg. nella loc. corona vallare , onorificenza che nell'antica roma veniva consegnata a chi passava per primo il vallo del campo nemico. 

leggi

vallata

s.f. valle ampia e aperta: il castello dominava tutta la vallata ; vallata popolosa , soleggiata , fertile , verdeggiante.  

leggi

vallea

s.f. (poet.) valle, vallata: l'anima tornata / dalla squallida vallea (manzoni la resurrezione). 

leggi

vallesano

agg. del vallese, cantone svizzero s.m. [f. -a] abitante, nativo del vallese. 

leggi

valletta

s.f. ragazza, giovane donna che aiuta il presentatore di uno spettacolo televisivo. 

leggi

valletto

s.m.  (1) nel medioevo e fino al '700 circa, paggio, staffiere, giovane servitore (2) usciere municipale che, in livrea di cerimonia, segue nei cortei solenni la bandiera del comune (3) giovane aiutante di un presentatore televisivo. 

leggi

valletto

s.m. (dial.) cestello: e fa con te valletti e ceste (pascoli). 

leggi

vallicoltura

o vallicultura , s.f. allevamento di pesci in valli lagunari; l'insieme delle operazioni relative a tale allevamento. 

leggi

Sitemap