vantaggio

s.m.

1.  qualità o fatto che pone qualcuno in posizione di superiorità materiale o morale o in condizione favorevole rispetto a un altro o ad altri; giovamento, privilegio: il vantaggio dell'esperienza ; conoscere le lingue è un gran vantaggio ; i vantaggi dell'età | di vantaggio , (tosc.) di più

2.  utilità, frutto, profitto: un impiego che offre molti vantaggi ; non c'è alcun vantaggio nell'agire così ; trarre vantaggio da ogni situazione ; essere , andare , venire a vantaggio di qualcuno , di qualcosa , a suo favore

3.  (non com.) sconto

4.  la distanza o l'intervallo di tempo che intercorre tra persone o veicoli che fanno lo stesso percorso; nelle gare di corsa, il distacco acquistato sull'avversario: cento metri , due minuti di vantaggio | in un gioco, numero di punti che si ha in più dell'avversario: andare , portarsi in vantaggio , rompere la situazione di parità superando nel punteggio l'avversario; accordare un vantaggio , un abbuono | vantaggio alla battuta , alla rimessa , nel tennis, punto ottenuto dopo il 40 pari rispettivamente dal giocatore che ha il servizio o dal giocatore che effettua la rimessa; vantaggio pari , quando ci si riporta in parità | regola del vantaggio , nel calcio, la norma secondo la quale l'arbitro può non fischiare un fallo a favore della squadra che sta conducendo l'azione

5.  (tip.) nella composizione a caratteri o a righe mobili, lastra rettangolare di legno o di metallo su cui si pongono le righe man mano che vengono composte per formare una o più colonne allo scopo di preparare l'impaginazione.

vantaggioso

agg. che arreca vantaggio; favorevole, conveniente: un affare vantaggioso ; offerta vantaggiosa ; comperare a condizioni vantaggiose § vantaggiosamente avv.  

leggi

commensalismo

s.m. (biol.) convivenza di due individui di specie diversa che utilizzano in comune le riserve alimentari, con vantaggio solo di uno, ma senza danno diretto dell'altro. 

leggi

camarilla

o camerilla, s.f.  (1) (st.) consiglio privato dei monarchi spagnoli (2) (spreg.) gruppo di persone che esercitano a proprio vantaggio un potere o un'indebita ingerenza politica. 

leggi

beneficiare

non com. benefiziare, v. intr. [io benefìcio ecc. ; aus. avere] ricevere un beneficio, trarre vantaggio da qualcosa: beneficiare di un'amnistia | v. tr. (non com.) beneficare. 

leggi

accollatario

s.m. [f. -a] (1) (dir.) creditore a vantaggio del quale opera l'accollo (2) (non com.) chi si accolla un lavoro, un incarico ecc.; impresario, appaltatore. 

leggi

vantaggiare

v. tr. [io vantàggio ecc.] (1) (non com.) avvantaggiare (2) (tosc.) superare, sopravanzare | vantaggiare qualcuno , fargli risparmiare denaro, fargli spendere meno | vantaggiarsi v. rifl. (non com.) avvantaggiarsi. 

leggi

vantaggiato

part. pass. di vantaggiare agg. (tosc.) abbondante: un abito vantaggiato , largo, comodo. 

leggi

Sitemap