zelo

s.m.

1.  impegno assiduo e diligente che si pone nell'operare, nell'agire, nel perseguire un fine: attendere con zelo ai propri doveri ; lavorare con il massimo zelo | (iron.) impegno eccessivo, ostentato: troppo zelo!

2.  entusiasmo, fervore con cui si segue un'idea o ci si adopera per una causa: zelo religioso , apostolico , patriottico.

zelandese

agg. della zelanda, provincia dei paesi bassi s.m. e f. abitante, nativo della zelanda. 

leggi

zelante

agg.  (1) che ha, mostra zelo per qualcosa: una persona zelante del proprio dovere | che sostiene con zelo un'idea, una causa: uno zelante difensore del governo  (2) che svolge con zelo le mansioni affidategli: un maestro , un impiegato zelante | (iron. o spreg.) che svolge un compito con zelo eccessivo, rendendosi ridicolo | usato anche come s.m. e f. : non fare lo zelante! § zelantemente avv.  

leggi

zelanteria

s.f. (non com.) eccesso ostentato di zelo. 

leggi

zelare

v. intr. [io zèlo ecc. ; aus. avere] (non com.) avere zelo | v. tr. (non com.) sostenere con zelo una causa, un'idea e sim.; caldeggiare. 

leggi

zelatore

s.m. [f. -trice] (1) (non com.) chi opera con zelo per il conseguimento di un fine: zelatore della pace  (2) chi, facendo parte di talune associazioni religiose cattoliche, si dedica alla diffusione di una particolare devozione o alla raccolta di sussidi per iniziative della chiesa. 

leggi

zelota

s.m. [pl. -ti] (st.) seguace dello zelotismo. 

leggi

zelotismo

s.m. partito politico e movimento religioso ebraico attivo in palestina nel i sec. d. c.; si opponeva tenacemente alla dominazione romana. 

leggi

Sitemap