accampamento

s.m.

1.  alloggiamento all'aperto di truppe al riparo di tende o baracche; campo militare

2.  qualsiasi alloggiamento all'aperto di persone, provvisorio, di fortuna o mobile: un accampamento di zingari , di profughi | sembrare , essere un accampamento , (estens.) si dice di luogo dove regnano la confusione e il disordine.

ostiere

s.m. (ant.) accampamento militare. 

leggi

attendamento

s.m. l'attendarsi; accampamento in tende. 

leggi

castro

s.m. accampamento militare a pianta quadrata tipico dell'esercito romano. 

leggi

rom

s.m. e f. invar. zingaro | usato anche come agg. : accampamento rom.  

leggi

castrense

agg. proprio di un accampamento militare, a esso relativo | vescovo castrense , quello che è a capo dei cappellani militari. 

leggi

trabacca

s.f. (ant.) tenda, padiglione, baracca: io posi il piede in quell'asiatico accampamento di allineate trabacche (alfieri). 

leggi

accampare

v. tr.  (1) far alloggiare truppe o gruppi di persone sotto tende o all'aperto (2) (fig.) mettere innanzi, addurre: accampare scuse , pretese , diritti | accamparsi v. rifl. porre l'accampamento, disporsi in un accampamento | (estens.) attendarsi, alloggiare provvisoriamente: accamparsi all'aperto , alla meglio ; accamparsi in casa di qualcuno.  

leggi

sbaraccare

v. tr. [io sbaracco, tu sbaracchi ecc.] (fam.) rimuovere energicamente cose o persone dal loro posto: sbaraccare un accampamento | (assol.) raccogliere le proprie cose e andarsene: sta per piovere, sarà bene sbaraccare.  

leggi

accampanare

v. tr. (agr.) unire i tralci della vite in forma di campana. 

leggi

accampionamento

s.m. (burocr.) l'accampionare, l'essere accampionato; accatastamento. 

leggi

accampionare

v. tr. [io accampióno ecc.] (burocr.) registrare al catasto edifici, terreni ecc., a scopi fiscali. 

leggi

Sitemap