accanirsi

v. rifl. [io mi accanisco , tu ti accanisci ecc.]

1.  infierire con rabbia: accanirsi contro il nemico ; accanirsi sul vinto

2.  perseverare fermamente in un'attività: accanirsi nello studio.

indiavolire

v. intr. [io indiavolisco , tu indiavolisci ecc. ; aus. essere], indiavolirsi v. rifl. (non com.), incattivire in modo diabolico, accanirsi nel compiere azioni cattive | infuriarsi. 

leggi

accanito

part. pass. di accanirsi agg.  (1) furioso, violento: odio accanito  (2) (fig.) ostinato, tenace: lavoratore , fumatore , giocatore accanito § accanitamente avv.  

leggi

accaneggiare

v. tr. [io accanéggio ecc.] (1) (ant.) fare inseguire la selvaggina dai cani (2) (fig. rar.) vessare, perseguitare, tormentare. 

leggi

accanimento

s.m.  (1) l'accanirsi; applicazione tenace: lavorare , studiare con accanimento | accanimento terapeutico , (med.) trattamento terapeutico insistito praticato su un malato in fase terminale, con il solo scopo di prolungargli di poco la vita (2) (estens.) comportamento ostinato e rabbioso dettato da odio: perseguitò i suoi nemici con accanimento.  

leggi

accannellare

v. tr. [io accannèllo ecc.] (1) nell'industria tessile, incannare (2) (ant.) scanalare. 

leggi

accanto

ant. a canto, avv. vicino, presso, di fianco: carlo abita qui accanto | in unione con a forma una loc. prep. : la casa accanto alla scuola ; siedi accanto a me | anche agg. invar. : l'edificio accanto.  

leggi

accantonamento

s.m.  (1) l'accantonare (2) somma accantonata come riserva (3) alloggiamento temporaneo di truppe in baracche o edifici coperti; per estens., alloggiamento provvisorio. 

leggi

accantonare

v. tr. [io accantóno ecc.] (1) lasciar da parte, rinviare: accantonare un problema , un lavoro  (2) metter da parte come riserva: accantonare una somma  (3) sistemare le truppe al coperto. 

leggi

accantonato

part. pass. di accantonare agg.  (1) nei sign. del verbo: oggetti accantonati ; fondi accantonati  (2) (non com.) fatto ad angoli, a canti. 

leggi

Sitemap