accapo

o a capo, avv. a capo, all'inizio di una riga: andare accapo | e' usato anche come s.m. invar. nel sign. di capoverso : una pagina con due accapo.

accaparramento

s.m. l'accaparrare (anche fig.). 

leggi

accaparrare

v. tr.  (1) acquistare prodotti in gran quantità in vista di aumenti di prezzo o di scarsa disponibilità, oppure per provocarne il rincaro (2) fissare un acquisto mediante versamento di caparra (3) procurare qualcosa per sé assicurarsi, procacciarsi (sempre con la particella pron.): accaparrarsi la simpatia di qualcuno ; accaparrarsi voti.  

leggi

accaparratore

s.m. [f. -trice] chi accaparra, chi fa incetta. 

leggi

accapezzare

v. tr. [io accapézzo ecc.] (1) sbozzare pietre per la pavimentazione stradale in modo che possano combaciare tra loro (2) (ant. , lett.) condurre a termine, concludere qualcosa | accomodare, raccapezzare. 

leggi

accapezzatore

s.m. operaio che accapezza pietre. 

leggi

accapezzatura

s.f. l'operazione dell'accapezzare pietre. 

leggi

accapigliamento

s.m. l'accapigliarsi. 

leggi

accapigliarsi

v. rifl. [io mi accapìglio ecc.] (1) prendersi per i capelli, venire alle mani (2) (fig.) litigare. 

leggi

accappatoio

s.m. indumento di spugna che si indossa dopo il bagno per asciugarsi. 

leggi

accappiare

v. tr. [io accàppio ecc.] (1) (rar.) fare un cappio; stringere con un cappio qualcosa (2) (fig. ant.) ingannare, accalappiare. 

leggi

Sitemap