accentuare

v. tr. [io accèntuo ecc.]

1.  dare risalto a una parola o a una frase nel discorso, pronunciandola con accento più marcato

2.  (estens.) dare maggior rilievo, rendere più marcato: accentuare i contorni di un disegno

3.  (fig.) accrescere, aumentare; aggravare: questi fattori hanno accentuato la crisi

4.  (non com.) accentare | accentuarsi v. rifl. accrescersi, aumentare: il divario si è accentuato.

accentuato

part. pass. di accentuare agg. evidente, marcato: un rosso troppo accentuato § accentuatamente avv.  

leggi

accentuativo

agg. che riguarda l'accento, fondato sull'accento | metrica accentuativa , la metrica delle lingue neolatine, fondata sull'alternanza di sillabe toniche e atone secondo vari schemi; si contrappone alla metrica quantitativa (cioè fondata sull'alternanza di brevi e lunghe) delle lingue classiche. 

leggi

accentuazione

s.f.  (1) l'accentuare (anche fig.) (2) (non com.) accentazione (3) (mus.) l'operazione di segnare o eseguire gli accenti. 

leggi

Sitemap