accorgersi

v. rifl. [pres. io mi accòrgo , tu ti accòrgi ecc. ; pass. rem. io mi accòrsi , tu ti accorgésti ecc. ; part. pass. accòrto]

1.  scorgere improvvisamente, avvedersi: non si era accorto di me ; mi sto accorgendo che s'è fatto tardi

2.  (fig.) cominciare a capire, a comprendere, a rendersi conto: si accorse di avere sbagliato | fare qualcosa senz'accorgersene , inavvertitamente; (fam.) senza fatica.

riaccorgersi

v. rifl. [io mi riaccòrgo ecc.] accorgersi di nuovo. 

leggi

disingannare

v. tr.  (1) togliere dall'inganno, dall'errore attraverso il confronto con la realtà (2) deludere, disilludere; disincantare | disingannarsi v. rifl. accorgersi del proprio errore, ricredersi; perdere le illusioni, le speranze. 

leggi

accorgimento

s.m.  (1) prontezza nell'accorgersi, intuito, accortezza: essere dotato di accorgimento ; avere l'accorgimento di fare qualcosa  (2) astuzia, espediente ingegnoso: usare un accorgimento.  

leggi

Sitemap