ace

s.m. invar. nel tennis, battuta di servizio imprendibile.

acedia

s.f. (lett.) indifferenza, malinconia; stato di depressione che frena la volontà accidia. 

leggi

acefali

s.m. pl. (zool.) classe di molluschi in cui non è distinta la regione cefalica; bivalvi, lamellibranchi | sing. [-o] ogni mollusco appartenente a tale classe. 

leggi

acefalia

s.f.  (1) (med.) mancanza congenita della testa (2) nella metrica classica, mancanza in un verso della prima sillaba. 

leggi

acefalo

agg.  (1) senza capo (anche fig.): busto acefalo | manoscritto acefalo , (filol.) mancante della prima o delle prime pagine (2) nella metrica classica, si dice di verso mancante della prima sillaba. 

leggi

acellulare

agg. (biol.) senza cellule; che non ha struttura cellulare (p. e. alcuni funghi). 

leggi

acentrico

agg. [pl. -ci] che manca di un centro, di un nucleo centrale: los angeles è una città acentrica.  

leggi

aceracee

s.f. pl. (bot.) famiglia di piante dicotiledoni, arboree o arbustive, tra cui l'acero | sing. [-a] ogni pianta di tale famiglia. 

leggi

aceraia

s.f. bosco di aceri. 

leggi

aceraterio

s.m. (zool.) rinoceronte fossile del cenozoico, probabile antenato dei rinoceronti attuali. 

leggi

acerbare

v. tr. [io acèrbo ecc.] (ant. lett.) esacerbare, inasprire. 

leggi

Sitemap