acre

poet. acro, agg. [superl. acerrimo]

1.  agro, penetrante, pungente al gusto o all'odorato: il limone è acre ; un fumo acre

2.  (fig.) acuto, stridulo: strillò... con quella sua vocetta acre che pizzicava (verga)

3.  (fig.) mordace, malevolo: parole acri § acremente avv. con asprezza.

acredine

s.f.  (1) l'essere acre (2) (fig.) acrimonia, astio, malevolenza. 

leggi

Sitemap