adoperare

o adoprare , v. tr. [io adòpero ecc.] fare uso, servirsi di qualcosa; usare, impiegare, utilizzare: adoperare un coltello , le forbici ; adoperare bene , male il proprio tempo ; adoperare le mani , il bastone , picchiare, bastonare; adoperare il cervello , ragionare, riflettere | adoperarsi v. rifl. ingegnarsi, darsi da fare; agire con zelo per riuscire in un intento: adoperarsi in favore di qualcuno ; adoperarsi per qualcosa.

sostantivare

v. tr. adoperare come sostantivo un'altra parte del discorso: sostantivare un aggettivo , un verbo.  

leggi

riadoperare

v. tr. [io riadòpero ecc.] adoperare di nuovo | riadoperarsi v. rifl. adoperarsi nuovamente. 

leggi

circonlocuzione

ant. circollocuzione, s.f. giro di parole usato per esprimere un concetto quando non si vogliano adoperare i termini propri. 

leggi

bistrattare

v. tr.  (1) adoperare malamente, sciupare, rovinare (riferito a cosa) (2) maltrattare, strapazzare (riferito a persona): essere bistrattato da tutti | (fig.) criticare aspramente. 

leggi

avvedimento

s.m. (lett.) (1) avvedutezza: per lo suo avvedimento avendo saputo la sua giovanezza bene adoperare (boccaccio dec. iii, 1) (2) accorgimento, espediente. 

leggi

adoperabile

agg. che si può adoperare. 

leggi

Sitemap