caldaia

dial. caldara, ant. caldera, s.f.

1.  grande recipiente metallico in cui si fa bollire o cuocere qualcosa | (estens.) il contenuto di una caldaia: una caldaia di acqua bollente

2.  apparecchio in cui si riscalda l'acqua per produrre vapore acqueo sotto pressione, al fine di utilizzarlo come energia termica o meccanica: la caldaia del calorifero , della locomotiva.

scotta

s.f. siero non rappreso che rimane nella caldaia quando si è fatto il formaggio o la ricotta. 

leggi

pegoliera

s.f. grossa barca munita di una caldaia per la pece, che si usa nei cantieri per impeciare gli scafi galleggianti. 

leggi

alambicco

ant. lambicco, s.m. [pl. -chi] apparecchio per la distillazione dei liquidi costituito da una caldaia di vetro o di metallo e da una serpentina che consente la condensazione per raffreddamento del vapore. 

leggi

caldaico

agg. [pl. m. -ci] che si riferisce alla caldea, ai caldei | lingua caldaica (o caldea), la lingua aramaica dei testi biblici, così chiamata perché si riteneva erroneamente che gli ebrei l'avessero presa dalla caldea. 

leggi

caldaio

o caldaro, s.m.  (1) caldaia, per lo più di rame (2) nella marina militare, pentolone in cui si fa bollire la minestra per l'equipaggio. 

leggi

caldaista

s.m. [pl. -sti] operaio addetto alla manovra, la sorveglianza o la manutenzione di caldaie. 

leggi

Sitemap