cloro

s.m. elemento chimico il cui simbolo è cl; non-metallo (metalloide) gassoso, giallo-verde, del gruppo degli alogeni, si usa come disinfettante, decolorante e nell'industria chimica; in natura si trova soprattutto sotto forma di sali.

cloracne

s.f. (med.) malattia della pelle dovuta a intossicazione da idrocarburi clorurati (p. e. la diossina). 

leggi

cloralio

s.m. (chim.) aldeide tricloroacetica, liquido incolore, oleoso, di odore pungente, usato come sonnifero e nella produzione del ddt | idrato di cloralio , usato come sonnifero a rapido effetto. 

leggi

cloralismo

s.m. (med.) intossicazione da cloralio. 

leggi

cloramfenicolo

s.m. (farm.) antibiotico sintetico attivo soprattutto contro le salmonelle e le rickettsie; è più noto con il nome commerciale cloromicetina.  

leggi

clorato

s.m. (chim.) sale dell'acido clorico: clorato di potassio agg. che contiene cloro: acqua clorata , disinfettata con cloro. 

leggi

cloratore

s.m. (tecn.) apparecchiatura per la clorazione automatica delle acque. 

leggi

clorazione

s.f. (tecn.) operazione consistente nell'immettere piccole dosi di cloro nell'acqua al fine di sterilizzarla. 

leggi

clorella

s.f. alga verde unicellulare, ricca di vitamine e proteine. 

leggi

clorico

agg. [pl. m. -ci] (chim.) si dice di composti del cloro pentavalente: acido clorico.  

leggi

cloridrato

s.m. (chim.) sale derivato dell'acido cloridrico. 

leggi

Sitemap