declinazione

s.f.

1.  il declinare, l'essere declinato

2.  (astr.) arco di meridiano celeste compreso fra un astro e l'equatore celeste

3.  declinazione magnetica , in geofisica, angolo che il piano verticale passante per l'ago della bussola forma col piano meridiano del luogo

4.  (gramm.) flessione di nomi, aggettivi, pronomi e articoli secondo il genere, il numero e il caso

5.  (ant.) decadenza: la declinazione dello imperio romano (machiavelli)

6.  (ant.) declivio, pendenza.

declinometro

s.m. strumento per misurare la declinazione magnetica. 

leggi

isogonica

s.f. linea che congiunge sulle carte geografiche tutti i punti della superficie terrestre aventi uguale declinazione magnetica. 

leggi

locativo

agg. e s.m. (ling.) nella declinazione di alcune lingue antiche e moderne si dice del caso che indica lo stato in luogo. 

leggi

declinabile

agg.  (1) (gramm.) che si può declinare (2) che si può rifiutare; ricusabile. 

leggi

declinare

ant. dechinare, v. intr. [aus. avere] (lett.) (1) tendere gradatamente verso il basso; digradare: le montagne declinano verso il mare | (estens.) tramontare: il sole declina all'orizzonte  (2) (fig.) volgere verso la fine, essere in declino: le forze cominciavano a declinare ' diminuire, scemare: passa e declina /... / il miglior tempo della nostra vita (cardarelli) (3) (non com.) deviare, allontanarsi: declinare dalla retta via | v. tr.  (4) (lett.) chinare, abbassare:...

leggi

declinatorio

agg. che declina, rifiuta | (eccezione) declinatoria , (dir.) quella con la quale si rifiuta la competenza di un giudice. 

leggi

declino

s.m.  (1) (lett.) declivio (2) (fig.) decadenza: il declino di un partito ; essere in declino.  

leggi

Sitemap