decretazione

s.f. il decretare; emanazione di un decreto | (estens.) il ricorrere frequentemente, da parte di un governo, all'istituto del decreto-legge anziché seguire la via normale della presentazione in parlamento di disegni di legge: decretazione d'urgenza , l'emanare decreti per motivi di urgenza.

decretale

agg. solo nelle loc. lettera , bolla decretale , (eccl.) decreto pontificio redatto in forma di lettera s.f. o m. lettera decretale | pl. raccolta di lettere decretali emanate da un pontefice e assunte nel corpo del diritto canonico: le decretali di clemente v.  

leggi

decretalista

s.m. [pl. m. -sti] compilatore o studioso delle decretali. 

leggi

decretare

v. tr. [io decréto ecc.] stabilire, ordinare per mezzo di un decreto | (estens.) stabilire d'autorità: decretare solenni onoranze funebri.  

leggi

decreto

s.m.  (1) (lett.) deliberazione, disposizione della volontà, ordine: i decreti di dio  (2) (dir.) provvedimento, generalmente non motivato, emesso dal giudice: decreto di citazione a giudizio ; decreto ingiuntivo , ingiunzione | atto normativo del governo: decreto-legge , atto avente forza di legge emanato dal governo in casi straordinari di necessità e di urgenza (se il parlamento non lo converte in legge entro 60 giorni dalla sua emanazione, esso perde di efficacia con effetto...

leggi

decreto

agg. (ant.) decretato, deliberato, deciso: la mia risposta è già decreta! (dante par. xv, 69). 

leggi

decretone

s.m. nel gergo politico, decreto che regola sotto un unico titolo numerose materie, anche eterogenee. 

leggi

Sitemap