dedurre

v. tr. [coniugato come condurre]

1.  (filos.) ricavare per deduzione | nell'uso com., desumere, arguire: dal modo in cui si veste si deducono i suoi gusti

2.  trarre, derivare: molière dedusse da plauto la trama dell'«avaro»

3.  detrarre, defalcare, sottrarre: il guadagno si calcola deducendo le spese dal ricavo

4.  (dir.) allegare, presentare, indicare: le prove dedotte non hanno rilevanza in causa

5.  (ant.) trasportare da un luogo a un altro | dedurre una colonia , presso gli antichi romani, fondare una colonia con coloni provenienti dalla madrepatria.

dedotto

part. pass. di dedurre e agg. nei sign. del verbo. 

leggi

deducibile

agg.  (1) che si può dedurre: una conseguenza facilmente deducibile  (2) che si può detrarre: oneri deducibili , oneri finanziari che si possono dedurre dal reddito agli effetti della tassazione. 

leggi

fisiognomica

s.f. disciplina parascientifica che si propone di dedurre i caratteri psicologici e morali di una persona dal suo aspetto fisico, soprattutto dai lineamenti e dalle espressioni del volto. 

leggi

argomentare

v. tr. [io argoménto ecc.] (non com.) dedurre per via d'argomenti, di indizi; arguire | v. intr. [aus. avere] addurre argomenti, ragionare: argomentare con sottigliezza | argomentarsi v. rifl. (ant.) industriarsi, ingegnarsi. 

leggi

Sitemap