dei

lett. de i, poet. de', prep. composta da di e i.

del

prep. composta da di e il.  

leggi

dio

ant. deo, iddeo [id-dè-o], lett. iddio, s.m. [pl. dèi , ant. dìi ; al sing. l'art. è il , al pl. gli ; si scrive con l'iniziale maiuscola nei sign. (1) e 2] (2) nelle religioni monoteiste, l'essere supremo concepito come la causa creante di tutta la realtà o come il semplice ordinatore del caos primordiale, a cui si attribuisce il governo del mondo; in genere, costituisce anche il principio del bene e il fondamento della morale umana: il dio dei cristiani , degli...

leggi

deicida

agg. e s.m. [pl. -di] (rar.) che, chi si è macchiato di deicidio. 

leggi

deicidio

s.m. uccisione di gesù cristo, in quanto dio. 

leggi

deideologizzare

v. tr. sottrarre all'ideologia, a un'ideologia; liberare da una struttura ideologica. 

leggi

deidratare

v. tr. disidratare. 

leggi

deidratazione

s.f. disidratazione. 

leggi

deidrocongelazione

s.f. nell'industria alimentare, sistema di conservazione dei prodotti alimentari mediante parziale essiccazione e successivo congelamento. 

leggi

deidrogenare

v. tr. [io deidrògeno ecc.] (chim.) sottoporre un composto a deidrogenazione. 

leggi

deidrogenazione

s.f. (chim.) sottrazione d'idrogeno da composti inorganici o, più spesso, organici. 

leggi

deiezione

s.f.  (1) (geol.) deposito e accumulo dei materiali trasportati dalle acque o dal vento nei punti in cui la forza di trascinamento diminuisce: conoide di deiezione | fuoruscita di materiale lavico dai vulcani (2) defecazione | pl. feci, escrementi. 

leggi

deificare

v. tr. [io deìfico , tu deìfichi ecc.] (1) divinizzare (2) (fig.) portare alle stelle, esaltare esageratamente. 

leggi

Sitemap