delfino

(1)

s.m.

1.  mammifero cetaceo marino, nero sul dorso, grigio sui fianchi, bianco sul ventre, con corpo affusolato, muso acuminato, mascelle armate di denti aguzzi, pinna dorsale a mezzaluna | delfino bianco , beluga, delfinattero

2.  (sport) stile di nuoto in cui le braccia agiscono simultaneamente con movimento circolare e le gambe unite si flettono battendo l'acqua: nuotare a delfino.

delfino (2)

s.m.

1.  (st.) titolo onorifico che si dava in origine ai signori della regione francese del delfinato, in seguito attribuito al primogenito del re di francia

2.  (estens.) chi già è stato scelto o è considerato il più probabile successore di un personaggio in una carica importante, spec. politica.

mosciame

s.m. filetto di tonno o di delfino salato e fatto seccare. 

leggi

spasimato

part. pass. di spasimare agg.  (1) (ant.) in preda a tormento amoroso; fortemente innamorato (2) in araldica, si dice del delfino rappresentato con la bocca aperta e senza lingua. 

leggi

delfinidi

s.m. pl. (zool.) famiglia di cetacei carnivori a cui appartengono, tra gli altri, il delfino e l'orca | sing. [-e] ogni cetaceo appartenente a tale famiglia. 

leggi

beluga

s.m. invar. (zool.) grosso cetaceo dei mari artici, privo di pinna dorsale, che viene cacciato per le carni e per il grasso; delfino bianco. 

leggi

delfinare

v. intr. [aus. avere] detto di mezzi di navigazione aerea o sottomarina, procedere oscillando in senso verticale. 

leggi

delfinario

s.m. grande vasca, generalmente all'interno di un acquario, in cui vivono e vengono mostrati al pubblico delfini ammaestrati. 

leggi

delfinattero

s.m. (zool.) beluga. 

leggi

delfiniera

s.f. arpione speciale usato per la pesca dei delfini e del pesce spada. 

leggi

delfinio

s.m. (bot.) genere di piante erbacee annue o perenni, originarie delle regioni temperate, con foglie palmate e fiori provvisti di sperone (fam. ranuncolacee). 

leggi

delfinista

s.m. e f. [pl. m. -sti] nel nuoto, atleta che pratica lo stile delfino. 

leggi

Sitemap