demolire

v. tr. [io demolisco , tu demolisci ecc.]

1.  abbattere, smantellare costruzioni, impianti ecc.: demolire un ponte , un caseggiato , una macchina

2.  (fig.) annientare, distruggere: demolire un avversario , una teoria | screditare: demolire la reputazione di qualcuno.

criochirurgia

s.f. (med.) tecnica chirurgica che sfrutta l'azione del freddo per demolire formazioni patologiche. 

leggi

picconare

v. tr. e intr. [io piccóno ecc. ; aus. dell'intr. avere] (non com.) dare colpi di piccone; demolire col piccone. 

leggi

demolizione

s.f.  (1) il demolire, l'essere demolito (anche fig.): la demolizione di un palazzo , di un alibi , di una tesi | tiro di demolizione , (mil.) eseguito ripetutamente dall'artiglieria pesante per demolire opere fortificate (2) (chim.) trasformazione di una molecola in altre di minor peso molecolare o scomposizione di una molecola nei suoi atomi. 

leggi

demolitivo

agg. (rar.) demolitore | (med.) si dice di intervento chirurgico che porta all'asportazione o alla riduzione di un organo o di parte di un organo. 

leggi

demolitore

agg. e s.m. [f. -trice] che, chi demolisce (anche fig.): demolitore di auto ; critica demolitrice.  

leggi

demologia

s.f. studio del folclore, delle tradizioni popolari. 

leggi

demologico

agg. [pl. m. -ci] proprio della demologia. 

leggi

demologo

s.m. [f. -a ; pl. m. -gi] studioso di demologia. 

leggi

demoltiplica

s.f.  (1) demoltiplicazione (2) demoltiplicatore. 

leggi

demoltiplicare

v. tr. [io demoltìplico , tu demoltìplichi ecc.] ridurre una grandezza secondo un determinato rapporto. 

leggi

demoltiplicatore

agg. [f. -trice] e s.m. si dice di dispositivo che serve a demoltiplicare. 

leggi

demoltiplicazione

s.f. operazione del demoltiplicare: demoltiplicazione di frequenze.  

leggi

Sitemap