deporre

ant. deponere [de-pó-ne-re], diporre, v. tr. [coniugato come porre]

1.  porre giù, mettere giù, posare: deporre la penna ; la gallina depone le uova | deporre le armi , (fig.) cessare di combattere

2.  depositare, far posare: il vino col tempo depone le impurità

3.  (fig.) abbandonare, lasciar cadere: deporre l'odio , un'idea | deporre l'abito talare , abbandonare il sacerdozio | deporre la corona , abdicare | deporre un grado , un ufficio , rinunciarvi, dimettersi

4.  (fig.) privare dell'autorità rimuovere di forza da un alto incarico; spodestare: deporre un ministro , il presidente | deporre il re , detronizzarlo

5.  (dir.) testimoniare, riferire in giudizio: chi depone il falso è punito dalla legge | v. intr. [aus. avere]

6.  (dir.) testimoniare: deporre contro , a favore

7.  (fig.) fornire elementi per la formazione di un'idea, un parere, un'opinione e sim.: i risultati delle ricerche depongono a favore della nostra ipotesi.

rideporre

v. tr. [coniugato come porre] deporre di nuovo. 

leggi

deposto

part. pass. di deporre e agg. nei sign. del verbo. 

leggi

ovopositore

agg. e s.m. (zool.) si dice di organo situato all'estremità dell'addome delle femmine di numerosi insetti, atto a deporre le uova. 

leggi

catadromo

agg. (zool.) si dice di pesce d'acqua dolce che va a deporre le uova nel mare; si contrappone ad anadromo.  

leggi

deponente

part. pres. di deporre agg. e s.m. e f. (non com.) (1) (dir.) che, chi fa una deposizione (2) (banc.) che, chi effettua un deposito. 

leggi

detronizzare

v. tr.  (1) deporre dal trono: detronizzare un re  (2) (estens.) privare del potere, di una posizione di privilegio: detronizzare il presidente di una società.  

leggi

Sitemap