deprecativo

agg. (non com.) atto a deprecare, a scongiurare | esclamazione deprecativa , (gramm.) quella che esprime supplica o scongiuro (p. e. deh!) § deprecativamente avv.

deprecabile

agg. che si può, che è da deprecarsi: un'ipotesi deprecabile.  

leggi

deprecare

v. tr. [io deprèco , tu deprèchi ecc.] (1) (lett.) cercare di allontanare un male con preghiere e scongiuri: sciogliean le chiome, indarno ahi! deprecando / da' lor mariti l'imminente fato (foscolo sepolcri 256-257) (2) disapprovare, biasimare energicamente: deprecare il ricorso alla forza.  

leggi

deprecatorio

agg. (lett.) che vale a deprecare; che ha forma deprecativa: formula deprecatoria.  

leggi

deprecazione

s.f.  (1) (lett.) il deprecare, l'essere deprecato; la formula o la preghiera usata per deprecare | nella retorica antica, la parte conclusiva dell'orazione, nella quale si invocava la clemenza dei giudici (2) disapprovazione, biasimo. 

leggi

Sitemap