depurazione

s.f. il depurare, il depurarsi, l'essere depurato: depurazione dell'acqua ; impianto di depurazione.

depuratore

agg. [f. -trice] che depura: filtro depuratore s.m.  (1) [f. -trice] chi depura; in partic., operaio addetto a processi di depurazione (2) apparecchio per depurare una sostanza (3) impianto di depurazione di scarichi fognari e industriali. 

leggi

potabilizzazione

s.f. il potabilizzare; ogni processo di depurazione e correzione cui si sottopone l'acqua per renderla potabile. 

leggi

epuratore

s.m.  (1) (non com.) operaio, tecnico addetto alla depurazione e raffinazione di prodotti alimentari e chimici (2) membro di una commissione di epurazione. 

leggi

bottino

s.m.  (1) pozzo nero; anche, il suo contenuto usato come concime (2) in un acquedotto, serbatoio per la depurazione delle acque. 

leggi

risulta

s.f. (tecn.) solo nella loc. agg. di risulta , si dice di materiale residuato dalla lavorazione di una materia prima, dalla depurazione delle acque, da una demolizione, da uno scavo e sim. 

leggi

depuramento

s.m. (non com.) depurazione. 

leggi

depurare

v. tr.  (1) liberare da impurità, rendere puro: depurare il sangue  (2) (fig.) raffinare, polire: depurare lo stile , la lingua  (3) (fig. non com.) epurare: depurare la società | depurarsi v. rifl. diventare puro; purificarsi. 

leggi

depurativo

agg. e s.m. (med.) si dice di medicamento atto a disintossicare l'organismo. 

leggi

depuratorio

agg. atto a depurare s.m. serbatoio dove si raccolgono e si depurano le acque; depuratore. 

leggi

Sitemap