desiderare

ant. disiderare, v. tr. [io desìdero ecc.]

1.  provare desiderio di qualcosa; aspirare alla soddisfazione di un bisogno o di un piacere: desiderare un bicchiere d'acqua ; desidero star solo ; desideriamo che voi veniate a trovarci | far desiderare qualcosa , indugiare a concederla | farsi desiderare , mostrarsi raramente; anche, arrivare in ritardo | lasciare a desiderare , essere manchevole in qualcosa, non essere perfetto

2.  volere: desidera un caffè?

3.  richiedere (in formule di cortesia): il signor rossi è desiderato al telefono.

disiderare

e deriv. vedi desiderare e deriv.  

leggi

bramare

v. tr. (lett.) desiderare intensamente, ardentemente: bramare la libertà.  

leggi

concupire

v. tr. [io concupisco , tu concupisci ecc.] (lett.) desiderare con passione; bramare. 

leggi

agognare

v. tr. e intr. [io agógno ecc. ; aus. dell'intr. avere] (lett.) desiderare ardentemente; bramare: raggiungere la meta agognata.  

leggi

auspicare

v. tr. [io àuspico , tu àuspichi ecc.] (1) (lett.) pronosticare, presagire (2) (estens.) augurare, desiderare vivamente: tutti auspicano la fine della guerra | (rar.) iniziare sotto buoni auspici | v. intr. [aus. avere] trarre gli auspici. 

leggi

ambire

v. tr. [io ambisco , tu ambisci ecc.], v. intr. [aus. avere] desiderare ardentemente, bramare: ambire (a) un premio , (a) un titolo ; ambire di far carriera.  

leggi

appetire

v. tr. [io appetisco , tu appetisci ecc.] (lett.) desiderare vivamente, in senso fisico o morale: appetire un cibo , la gloria | v. intr. [aus. essere o avere] (lett.) stuzzicare l'appetito: un dolce che appetisce.  

leggi

desiderabile

agg. che può essere desiderato, che suscita desiderio: una donna desiderabile | è desiderabile che , augurabile, auspicabile § desiderabilmente avv.  

leggi

desiderabilità

s.f. carattere di ciò che è desiderabile | desiderabilità di un bene , (econ.) l'attrazione che esso suscita sui consumatori in ragione della sua utilità. 

leggi

desiderata

s.m. pl. le cose desiderate; le richieste: i desiderata del pubblico ; il registro dei desiderata , nelle biblioteche, il registro nel quale si indicano i libri che si desidera vengano acquistati. 

leggi

desiderativo

agg. (non com.) che esprime desiderio | congiuntivo desiderativo , (gramm.) ottativo. 

leggi

desiderio

ant. desidero, disiderio, s.m.  (1) moto intenso dell'animo che spinge a realizzare o a possedere qualcosa che si considera un bene: avere desiderio di riposo , di cibo , di muoversi , di viaggiare ; provare , sentire un desiderio | bramosia, voglia sessuale: l'impeto del desiderio  (2) ciò che si desidera: il mio unico desiderio è partire di qui | pio desiderio , speranza vana, impossibile. 

leggi

desideroso

ant. disideroso, agg. che ha desiderio di qualcosa § desiderosamente avv. (rar.). 

leggi

Sitemap